"Mettete il giubbotto antiproiettili", governo tedesco nella bufera

La denuncia del membro di “AfD” mette in luce tutte le gravi lacune del governo tedesco, che si mostra del tutto impreparato a fronteggiare eventuali attentati

"Mettete il giubbotto antiproiettili", governo tedesco nella bufera

Polemiche in Germania per le parole di Eugen Schmidt, componente del partito “Alternative für Deutschland” (AfD).

Su “SputnikNews” il politico si sfoga e rivela quelli che lui definisce “ridicoli” consigli per la sicurezza pubblica emanati dal governo del suo Paese subito dopo l’attentato di Strasburgo. Sarebbe la riprova del fatto che le autorità tedesche si trovano in una condizione di totale impotenza ed incapacità per quanto riguarda la difesa della sicurezza nazionale.

Dopo la tragedia, infatti, il ministro degli Interni Horst Seehofer ha consigliato vivamente ai visitatori dei mercatini di Natale in Germania di utilizzare delle ‘armature’ o dei giubbotti anti proiettile per difendersi nel caso si trovassero a fronteggiare un attentato del genere. “Probabilmente ha notato che le barriere di sicurezza erette intorno ai mercati sarebbero state inutili contro i terroristi con armi da fuoco”.

“Le autorità tedesche hanno aperto le frontiere a terroristi e criminali di tutto il mondo invece di proteggere la popolazione da loro. Danno spesso ridicoli consigli su come i tedeschi dovrebbero prendersi cura di se stessi, ammettendo così completamente la loro impotenza dinanzi al problema che hanno creato”.

Per contrastare questo fenimeno dilagante, Schmidt ha riferito che il suo partito, l’AfD, ha richiesto la chiusura immediata delle frontiere a tutti i clandestini ed a chi si trovi sprovvisto di regolari documenti d’identità. Necessaria anche l’espulsione dal Paese di “criminali stranieri e potenziali terroristi”.

Commenti