Giornali, quasi tutti appoggiano Hillary

Hillary Clinton si aggiudica la battaglia degli endorsement dei giornali con un risultato senza precedenti, 57 a 2. Trump è il candidato con meno giornali a suo favore in cento anni di storia

Giornali, quasi tutti appoggiano Hillary

Il "peso" dei quotidiani non è più come una volta. Ormai a smuovere di più gli elettori sono tv e social network. Proprio per questo Donald Trump non è molto preoccupato per il dato che vi stiamo per dare. Hillary Clinton si aggiudica la battaglia degli endorsement dei giornali con un risultato senza precedenti, 57 a 2. Per contro Trump è il candidato presidenziale che ha ricevuto meno endorsement da parte dei 100 giornali più importanti in tutta la storia americana.

Il primo a sostenere Trump, nelle nelle scorse settimane, è stato il Las Vegas Review-Journal, il giornale di proprietà di Sheldon Adelson, il magnate dei casinò che ha donato milioni di dollari alla campagna di Trump. E poi ieri è arrivato il sostegno di un giornale della Florida, il Florida Times Union, di Jacksonville, che ha scritto che "Trump, nonostante i suoi difetti, ha le migliori capacità di contrastare la corruzione delle elite di Washington e New York".

Clinton, da parte sua, non solo ha ricevuto l'endorsement delle testate più importanti, che da mesi denunciano i pericoli di una presidenza Trump, ma anche di diverse storiche testate conservatrici da sempre schierate con i repubblicani, come il Dallas Morning News, l'Arizona Republic e il San Diego Union-Tribune. Altre testate conservatrici, pur non arrivando a consigliare espressamente di votare la democratica, hanno esplicitamente chiesto ai propri elettori di non votare per il repubblicano.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento