Giornalista accusa Trump: “Mi violentò 23 anni fa”

Il Presidente degli Stati Uniti ribatte: "Mai incontrata, false accuse per vendere il libro"

Ancora grane per Donald Trump. Questa volta è la giornalista Elizabeth Jean Carroll ad accusare il presidente degli Stati Uniti. E lo fa attraverso le pagine del suo nuovo libro. La giornalista, conosciutissima opinionista che nel 1993 si era occupata anche della posta del cuore della rivista Elle, “Ask E.Jean”, ha accusato apertamente Trump di averla molestata e poi violentata 23 anni fa, nel 1996. Lo stupro, secondo quanto raccontato nero su bianco dalla Carroll, sarebbe avvenuto all’interno di un camerino del grande magazzino sulla fifth Avenue di New York, Bergdorf and Goodmann, situato proprio vicino alla Trump Tower.

Il presidente ovviamente ha subito respinto tutte le accuse mosse nei suoi confronti dalla giornalista, ora 75enne, affermando di non averla mai incontrata: “Si tratta solo di false accuse fatte solo per spingere le vendite del libro”. Trump ha affidato la sua replica a una nota diffusa dalla Casa Bianca. Ai tempi del presunto stupro Donald Trump era solo un miliardario. La Carroll ha rilasciato la sua intervista al New York Magazine, con tanto di foto che la ritrae con il suo libro in bella mostra. E, a suo dire, con lo stesso soprabito indossato il giorno della violenza, da allora conservato in un armadio. Secondo quanto raccontato dalla giornalista il loro incontro fu del tutto casuale.

Entrambi si trovarono per caso all’interno del grande magazzino di lusso della Grande Mela, quando l’allora immobiliarista la riconobbe. Una chiacchiera tira l’altra e così si ritrovarono a vagare per le corsie del negozio in cerca di un regalo per un’amica di Trump. Lui le avrebbe infatti chiesto un piccolo aiuto nella scelta. Sempre secondo il racconto della Carroll arrivarono nel reparto dell’intimo, dove il miliardario le chiese di provare un body di pizzo. E qui comincerebbe la violenza. Quando la giornalista entrò nel camerino, lo fece anche Trump, in modo violento “Mi spinse contro la parete, colpendomi alla testa molto forte e mise la bocca sulle mie labbra” racconta la Carroll, per poi proseguire con alcuni dettagli. Come per esempio che il tutto durò circa tre minuti.

La presunta vittima decise di non denunciare la violenza subita, raccontò solo quanto avvenuto a due amiche. Alla domanda dell’intervistatrice sul perché non l’abbia fatto, la Carroll ha ammesso di essere una vigliacca e di aver avuto paura. Un uomo troppo potente, con centinaia di avvocati pronti a difenderlo, se lo avesse fatto, la sua vita si sarebbe trasformata in un inferno. La Casa Bianca ha fatto sapere di aver chiesto a Bergdorf Goodmann se avessero delle registrazioni video riguardanti l’accusa. Nulla. Assolutamente nulla. Il presidente ha anche attaccato il New York Magazine per lo scoop fatto. Secondo Trump solo un modo per vendere copie, come per il libro della Carroll. Certo che questa accusa di violenza arriva proprio in un periodo non facile per il presidente, in piena crisi con l’Iran.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 22/06/2019 - 09:29

un presidente arrogante che non vale niente come presidente e come uomo.

dagoleo

Sab, 22/06/2019 - 09:31

ma tutte queste violentate che si svegliano dopo tanti anni...ma da dove escono? da un casting della Clinton e della moglie di Obama bin Laden?

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Sab, 22/06/2019 - 10:06

Franco, per fare un Trump non bastano 100 della tua Kulonen!

pilandi

Sab, 22/06/2019 - 10:19

Non so perché ma non mi stupirebbe! Non ha già pagato il silenzio di una pornostar? E poi, su, con il suo potere far sparire i video non sarebbe stato difficile, se uno nasce tondo non muore quadrato.

steluc

Sab, 22/06/2019 - 10:22

Ma chi si proverebbe un body di pizzo per uno sconosciuto???? E salta fuori dopo 23 anni?!

pushlooop

Sab, 22/06/2019 - 10:37

Il miglior presidente dopo Reagan, se i politici del PD valessero anche solo 1/10 di Trump saremmo il paese del bengodi

claudioarmc

Sab, 22/06/2019 - 11:26

Che memoria! Tra un po anche la culona tedesca dirà che Donald l'ha palpeggiata

diesonne

Sab, 22/06/2019 - 11:59

DIESONNE LE DONNE SCOPRONO DOPO ANNI DI BELLA VITA DIAVER SUBITO PROVOCAZIONI SESSUALI:SIATE DONNE SERIE E NON VIVETE DI FANTASIA FRUSTATA

lorenzovan

Sab, 22/06/2019 - 12:02

beh..cosa non si fa per difendere a prescindere un sovranista e miliardario e yankees per di piu'..il top per i "sempre genuflessi al potere.".curioso di vedere se i cari foristi avrebbero commentato alla stessa maniera se al posto di trump ci fosse stato un illegale diversamente colorato....

maricap

Sab, 22/06/2019 - 12:26

Ma erano in un camerino di un negozio, o in mezzo al deserto del Sahara dove gridare sarebbe stato perfettamente inutile? La violenza a dire della stuprata, sarebbe durata, orologio alla mano ben oltre i tre minuti. Non certo tanto, ma quanto sarebbe bastato a chiedere aiuto almeno mille volte, prima che il toro la inseminasse. Ahahah

jaguar

Sab, 22/06/2019 - 12:28

Poteva aspettare ancora qualche anno.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Sab, 22/06/2019 - 13:01

Ovviamente Trump mente perché conosce questa donna. L'incontro occasionale sicuramente c'è stato ma non secondo la dinamica e le forme da lei raccontate. Probabilmente il Trump, a suo tempo, avrà appoggiato, magari volutamente, un dito su un seno senza il permesso della sua legittima proprietaria. Se questa è violenza sessuale o stupro, come bisogna definire un assalto di cinque, sei maschi su una indifesa femmina 'sbattuta' per ore e ore? La presunta vittima non denunciò nulla a suo tempo perché aveva paura? Giustificazione a dir poco ridicola. In conclusione? Quando il grande Donald dice che la femmina in questione si è inventata tutto per dare una spinta decisiva alla vendita del proprio libro, allora si può essere sicuri che lì, in quella grande pubblicità che inevitabilmente ne deriva per il libro, c'è la verità di questa insignificante vicenda.

Giorgio5819

Sab, 22/06/2019 - 13:02

Non riesce a far altro che pena, povera bestia, ha bisogno di visibilità e si inventa meschinità pagata dalla sinistra...

momomomo

Sab, 22/06/2019 - 13:35

...“...Mi violentò 23 anni fa...”... Menomale, te lo sei ricordata... Quando esci di casa non scordarti di chiudere acqua, gas e luce...

baronemanfredri...

Sab, 22/06/2019 - 14:26

FRANCO TRIER CHI VIENE STUPRATA, AD ESEMPIO LE RAGAZZE ITALIANE DA PARTE DEI COCCOLATI DALLA SINISTRA E DAL PAPA E CATTOCOMUNISTI PRETI, DA PARTE DI CLANDESTINI, DENUNZIANO SUBITO, NON DOPO 23 ANNI E SOPRATUTTO SONO LA MASSIMA AUTORITA' AMERICANA. DOPO 23 ANNI. SOLO I DEM....ENTI SINISTRA E LORO ACCOLITI POSSONO CREDERE A QUESTA. 23 ANNI, E SE QUESTO MORIVA? NON DIVENTAVA PRESIDENTE AMERICANO CHE FACEVA? SE LA GUARDAVA TUTTI I GIORNI SIAMO ADUTI E SOPRATUTTO UOMINI, VERO FRANCO TRIER?

lorenzovan

Sab, 22/06/2019 - 14:35

continuo a leggere le solite cavolate...23 anni fa....poteva asoettrare ancora...beh ..io sono stato da ragazzino molestato da un familiare ..e non l'ho mao detto a nessuno...se lo dicessi ora..dopo 65 anni,,me lo sarei inventato P??' siete veramente osceni nel trombettare senza la minima idea di cosa state trombettando ...Poi magari avete ragionissima voi..e' stata tutta una messa in scena per farsi pubblicita'..ma io non sopporto le trombettate a prescindere e a priori

Scirocco

Sab, 22/06/2019 - 14:38

Mi chiedo come mai queste donne si svegliano a comando dopo 20 o 30 anni e sono state tutte violentate da Trump. Allora mettiamola così: quando le varie donzelle erano giovani sono andate volontariamente e solo per denaro con Trump o con altri tipo il famoso produttore cinematografico della Argento ed ora che sono vecchie e racchie e con la certezza che non riusciranno più a procurarsi denaro facile con i mezzi della natura femminile, dicono che sono state violentate a caso da qualcuno. In questo modo intentano una causa e sperano così che un uomo ricco e potente pur di togliersele di intorno le paghi. A casa mia si chiamano prostitute.

pastello

Sab, 22/06/2019 - 14:45

Che strano, mai successo che una donna, dopo anni e anni, abbia pescato nella sua memoria il ricordo di uno stupro subito ad opera di un nullatenente. Chissà perché

Malacappa

Sab, 22/06/2019 - 15:06

Che ricominciamo

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Sab, 22/06/2019 - 16:02

@pastello. 14:45 - le tue considerazioni mi fanno riflettere.

batteintesta

Sab, 22/06/2019 - 17:52

Complimenti per la memoria!

brob67

Dom, 23/06/2019 - 08:58

Ha sbagliato all'inizio a non fare arrestare e mandare in gattabuia queste pretendenti che vengono chiaramente usate a fini politici. È ora di finirla

batteintesta

Lun, 24/06/2019 - 18:39

I campioni della democrazia, proprio pari ai picchiatori fascisti!