La grande moschea di Parigi invita gli islamici a votare Macron

Un comunicato della grande moschea della capitale francese attacca le idee "pericolose e xenofobe" di Marine Le Pen: gli islamici invitati a votare per il candidato centrista

La grande moschea di Parigi invita gli islamici a votare Macron

La grande moschea di Parigi invita tutti i musulmani di Francia a "votare in massa" per Emmanuel Macron.

All'indomani del primo turno delle elezioni presidenziali, la maggiore moschea della capitale francese ha dettato una linea inequivocabile per la grande comunità islamica transalpina.

Pur senza citare direttamente Marine Le Pen, un comunicato diramato questa mattina attacca proprio la leader frontista, spiegando che "tutti i francesi devono rimanere tassativamente uniti di fronte alla minaccia di idee xenofobe pericolose per la nostra coesione nazionale." Il ballottaggio in programma per il prossimo 7 maggio, si legge ancora nella nota, "si annuncia decisivo per il destino della Francia e delle minoranze religiose che essa ospita".

Anche il Consiglio francese del culto musulmano, a cui anche la struttura parigina fa capo, ha spiegato per bocca del presidente Anouar Kbibech che "vista la situazione eccezionale" si può derogare dall'abitudine di non dare indicazioni di voto. Anche il movimento Musulmani di Francia ha ribadito quanto detto prima delle consultazioni, quando aveva bollato le posizioni e le idee di Marine Le Pen come "irresponsabili e divisive della comunità nazionale". Gli oltre quattro milioni di musulmani francesi sono avvisati: le autorità islamiche hanno già dato la propria indicazione di voto. Ed è chiarissima.

Autore

Commenti

Caricamento...