Grecia, Syriza sconfitta e Tsipras annuncia voto anticipato

In Grecia il premier Alexis Tsipras annuncia il ritorno al voto dopo che il suo partito, Syriza, col 25% dei consensi, è arrivato secondo dietro ai conservatori di Nea Demokratia che vincono le Europee col 33,5%

Grecia, Syriza sconfitta e Tsipras annuncia voto anticipato

La Grecia andrà ad elezioni anticipate il prossimo giugno. Ad annunciarlo è stato il premier Alexis Tsipras dopo che il suo partito, Syriza, col 25% dei consensi, è arrivato secondo dietro ai conservatori di Nea Demokratia che vincono le Europee col 33,5%.

"La Grecia ha bisogno di un nuovo governo", ha attaccato il capo dei conservatori, Kyriakos Mitsotakis, subito dopo aver visto i primi exit poll. "Il popolo ha tolto a Tsipras la sua fiducia", ha aggiunto Mitsotakis secondo cui "il capo del governo deve prendersi le sue responsabilità e dimettersi per il bene del Paese". Tsipras, che guida la Grecia dal 2015, ha anticipato di qualche mese il ritorno alle urne, previsto fino ad oggi per il mese di ottobre. Si tratterebbe della sesta volta dal 2012 a oggi che i greci votano anticipatamente. Tsipras, in questi anni di governo, è passato da politico 'incendiario' anti-Merkel a mero esecutore del terzo memorandum di Bruxelles e questo ha determinato un crollo dei suoi consensi. Peggio è andata ai socialisti di Kinal, eredi dello storico Pasok, che si sono fermati al 7,7%, seguiti dai comunisti del Kke al 5,5%. Crolla la destra estrema di Alba Dorata al 4,5%, che ha ceduto il passo ad una nuova formazione nazionalista, la "Soluzione Greca". "

Autore

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento