India, bimbo di 2 anni cade in un pozzo: corsa contro il tempo per salvarlo

Sujith Wilson è precipitato mentre giocava con gli amici vicino casa. Il piccolo di trova nel pozzo dallo scorso venerdì e sarebbe ora privo di sensi

È bloccato in un pozzo a 26 metri di profondità da quasi quattro giorni. In India è corsa contro il tempo per salvare un bimbo di due anni. Il piccolo Sujith Wilson è scivolato nel cunicolo abbandonato mentre giocava con gli amici vicino a casa, in un villaggio nel Tamil Nadu.

I soccorritori hanno calato una telecamera termica per monitorare la temperatura del bambino. Il piccolo, secondo quanto riportano le agenzie, ha continuato a respirare fino a domenica mattina e sarebbe ora privo di sensi: gli strati di fango impediscono di valutare le sue condizioni.

Numerosi uomini sono al lavoro per scavare un passaggio in modo da raggiungere il piccolo Sujith. Una mossa delicata a causa del terreno roccioso che già fatto fallire diversi tentativi di salvataggio.

"Le mie preghiere sono con la famiglia di questo bambino coraggioso. Viene fatto tutto il possibile per garantire che sia al sicuro", ha scritto il primo ministro Narendra Modi su Twitter dove sono stati lanciati i due hashtag #SaveSujith #PrayforSujith: l'India, in attesa, prega per il piccolo Sujith.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maricap

Lun, 28/10/2019 - 18:15

I pozzi non messi in sicurezza, sono delle vere e proprie trappole per i bambini. Quindi ci dovrebbe essere una legge che ne impone il censimento, e il responsabile della sicurezza di ciascuno di essi. Quelli non più utilizzati, devono essere riempiti, o quantomeno sigillati in maniera permanente.