India e Italia unite dalla moda

L’obiettivo dell'evento è quello di avviare un nuovo dialogo tra il made in Italy e il made in India nel settore moda. Appuntamento previsto per il prossimo 6 aprile

L’industria della moda indiana sta attraversando un momento di crescita senza precedenti. In una nazione abitata da circa 1.4 miliardi di persone, il suo valore oscilla intorno ai 70 miliardi di dollari ed è continuamente trainato verso l'alto dall’e-commerce. Un vero e proprio canale del futuro, quest'ultimo, per il quale, stando a quanto riferisce The Economic Times, è prevista un'ulteriore crescita compresa tra il 15 e il 20% all’anno da qui ai prossimi cinque anni.

Una collaborazione proficua

Va da sé che un contesto del genere spalanca le porte a un’interessantissima collaborazione dell’Italia, uno dei Paesi chiave quando si parla di moda. Da questo punto di vista, coinvolgere i giovani stilisti italiani e indiani potrebbe creare un connubio capace di dare vita a un avvicinamento tra il made in Italy e il make in India.

"Solo il 25% dei prodotti venduti nel mercato indiano sono di stile occidentale", ha spiegato Marc Robinson, famoso modello indiano, e adesso imprenditore nel settore della moda. "Entrambi i Paesi, l’Italia e l’India, hanno molto da offrire, dall’etnicità dei colori indiani all’elegante stile italiano", ha aggiunto. In questo modo sarà possibile sia aprire le porte alla moda italiana nel mercato indiano, che migliorare i prodotti realizzati in India.

L’iniziativa DesignIndia

L’associazione Sākshi, in collaborazione con l’Ambasciata indiana di Roma, organizzerà per il 6 aprile DesignIndia, il primo webinar dedicato a giovani stilisti e a Istituti di moda italiani e indiani. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di incoraggiare e avviare un nuovo dialogo nel settore del design e della moda. Per partecipare all’evento, è necessario registrarsi al link https://bit.ly/modaindia.

Al webinar, che inizierà alle ore 12 italiane( 15.30 indiane), interverranno importanti figure istituzionali, accademiche e professionisti del settore della moda sia italiani che indiani. Tanti gli ospiti previsti. L’Ambasciatrice indiana a Roma, S.E Neena Malhotra, aprirà il panel, alla quale seguiranno il Dott. Narendra Kumar, Direttore Creativo e Designer per Amazon India, il Prof. Vandana Narang del National Institute of Fashion Technology di New Delhi, la Prof.ssa Cinzia Capalbo, Presidente del Corso di Laurea in Design dell’Università La Sapienza di Roma.

E ancora: la Prof.ssa Olivia Spinelli, Direttrice e Coordinatrice creativa per l’Istituto Europeo di Design di Milano, oltre a Fashion Designers italiani e indiani, come Troy Costa, Celeste Pisenti e Antonino Cedro. L’evento sarà moderato da Vas Shenoy, Presidente dell’Associazione Sākshi, e Marc Robinson, super model e Fashion coreografo indiano.

"L’auspicio è che il webinar del 6 aprile diventi un momento di partenza per future collaborazioni tra il Corso del Laurea in Scienze della Moda e del Costume della Sapienza Università di Roma e il National Institute of Fashion and Technology di New Delhi, in modo da garantire agli studenti italiani e indiani quell’apertura culturale che deve essere alla base della loro crescita formativa e, un domani, del loro inserimento nel mondo del lavoro", ha dichiarato la Prof.ssa Capalbo.

"Questo primo incontro, che apre ad una collaborazione tra il made in Italy e il made in India a partire dalla formazione scolastica, deve necessariamente diventare la base per una lunga serie di dialoghi destinati ad intrecciare i due mondi", ha sottolineato la Prof.ssa Olivia Spinelli.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.