Indonesia, scendono in campo i "fantasmi" per costringere la gente a restare a casa

A suggerire alle autorità locali la trovata dei travestimenti spaventosi è stata un’organizzazione che riunisce i giovani dei villaggio di Kepuh

In Indonesia, le autorità hanno deciso di arruolare persino i “fantasmi” per costringere la popolazione a rispettare le restrizioni anti-contagio. A inaugurare tale strategia pionieristica contro le infrazioni al coprifuoco precauzionale sono state in questi giorni gli amministratori pubblici del villaggio di Kepuh, sull’isola di Giava. Il Paese asiatico ha finora registrato ufficialmente 4500 casi di contagio e 400 morti, ma secondo gli esperti il numero di infezioni sarebbe spaventosamente maggiore.

Il presidente indonesiano Joko Widodo, fa sapere la Bbc, non ha finora imposto un lockdown nazionale e, di conseguenza, l’iniziativa di limitare o meno gli spostamenti e gli assembramenti di persone è passata alle istituzioni di province e villaggi.

Le autorità di Kepuh hanno quindi deciso di introdurre il coprifuoco e di fare scendere in campo finanche degli “spiriti” per convincere la gente a restare a casa la sera e a rispettare il distanziamento sociale.

In particolare, spiega l’emittente britannica, per le strade della località indonesiana, non appena scende la notte, vengono schierate delle pattuglie speciali formate da volontari travestiti da “pocong.

Questi ultimi sono spaventose creature caratteristiche del folklore del Paese asiatico e rappresentano delle anime in pena negli inferi.

Gli amministratori del villaggio, precisa il network londinese, sperano che gli abitanti, vedendo girare per le strade gli spaventosi esseri, si convincano dell’importanza di rimanere confinati nelle rispettive abitazioni, impedendo così al coronavirus di propagarsi.

L’iniziativa è stata suggerita ai governanti di Kepuh da un’organizzazione che riunisce i giovani dei villaggio, che provvedono ad attuarla ogni sera in collaborazione con le forze dell’ordine.

Tuttavia, denuncia l’organo di informazione d’Oltremanica, la strategia dei “pocong” messa in campo dalle istituzioni locali starebbe producendo l’effetto contrario.

I residenti sarebbero appunto attirati dalla vista di quei costumi da fantasma e scenderebbero in strada in violazione del coprifuoco per osservare da vicino i volontari travestiti da orrendi spiriti infernali.

A detta della gente di Kepuh, citata sempre dalla Bbc, la trovata dei travestimenti spaventosi starebbe al contrario conseguendo i risultati sperati, distogliendo finalmente la popolazione della località indonesiana dall’abitudine di uscire di casa al tramonto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Mar, 14/04/2020 - 12:52

i volontari rischiano anche di prendere delle bastonate!