Per l'Fbi Hamza bin Laden è ancora ricercato

Se Dipartimento di Stato e FBI non dovessero modificare lo status di Hamza bin Laden confermerebbero i problemi legati all'autenticazione del bersaglio

Per l'Fbi Hamza bin Laden è ancora ricercato

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che Hamza bin Laden, figlio del fondatore di al Qaeda, è morto. Tuttavia sia il Dipartimento di Stato che l'FBI considerano Hamza bin Laden come "ricercato". I motivi potrebbero essere due: un semplice problema di aggiornamento dei siti (magari dovuto al week end appena trascorso) o l'assenza di una prova inconfutabile.

Fbi e Dipartimento di Stato: "Hamza bin Laden risulta ricercato"

Nel momento in cui scriviamo, sia il Federal Bureau of Investigation che il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti considerano Hamza bin Laden come ricercato. A distanza di quasi 48 ore dalla conferma del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, lo status del figlio di bin Laden sui siti del Bureau e del Dipartimento di Stato rimane invariato. I motivi potrebbero essere due: un semplice problema di aggiornamento dei siti magari dovuto al week end (possibile, ma altamente improbabile) o l'assenza di una prova inconfutabile. Se così fosse, a terminare Hamza bin Laden potrebbe essere stato un drone (probabilmente della CIA) e non un commando come avvenuto per suo padre Osama. Quando un drone entra in azione in territorio ostile in una missione hunter killer o targeting leader, si ha la “quasi” certezza di stare per colpire un obiettivo sensibile. I problemi iniziano dopo il raid: l'unico metodo per confermare l'avvenuta eliminazione di un bersaglio è di prendere un campione di DNA ed analizzarlo. Questa capacità, però, dipende dall'accesso al suolo. Capacità che gli Stati Uniti possedevano ad Abbottabad, nel nord del Pakistan, quando eliminarono Osama bin Laden, ma che mancherebbe del tutto per Hamza. Se Dipartimento di Stato e FBI non dovessero modificare lo status di Hamza bin Laden nelle prossime ore, confermerebbero sia il raid missilistico che i problemi legati all'autenticazione del bersaglio. Hamza bin Laden dovrebbe essere stato identificato dal sistema di sorveglianza combinata degli Stati Uniti. Le capacità biometriche sul campo di battaglia (timbro vocale, movenze, cadenza, pulsazioni, altezza, impronte, mappatura fisiologica, colore della pelle e peso indicativo) consentono un'ampia varietà di operazioni difensive e offensive. Il raid sarebbe quindi avvenuto in base alla firma biometrica ottenuta (signature strike), ritenuta altamente compatibile con il bersaglio.

Ricordiamo che al Qaeda non ha mai rilasciato alcun video o dichiarazione sulla presunta morte di Hamza bin Laden. Potrebbero volerci giorni o anni. La morte di bin Laden fu annunciata pochi giorni dopo. Qualora Hamza fosse davvero morto, al-Zawahiri potrebbe aver adottato la strategia dei talebani. Questi ultimi nascosero la morte del Mullah Omar per circa due anni. Ad oggi Hamza bin Laden è un non morto.

"Le ragioni più importanti per fermare un terrorista sono tutte intorno a te"

Nello screenshot del Dipartimento di Stato, segnaliamo una delle bellissime foto scelte nel pannello orizzontale sotto il menù. La frase a corredo della foto recita: “The most important reasons to stop a terrorist are all around you - Le ragioni più importanti per fermare un terrorista sono tutte intorno a te".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti