Londra non ha i "Tornado" necessari per bombardare l'Isis

Dei 72 caccia-bombardieri a disposizione meno di 24 potranno essere schierati: "Gli altri sono datati e poco efficienti"

Londra non ha i "Tornado" necessari per bombardare l'Isis

David Cameron è convinto di ottenere dai Comuni, al più tardi per mercoledì, il via libera ai raid in Siria che gli venne negato nell'estate del 2013. Il problema è che la Royal Air Force non ha un numero sufficiente di caccia-bombardieri Tornado in perfetta efficienza per incidere significativamente sulla campagna contro Isis. Ad oggi ne ha 8 schierati nella base di Akrotiri a Cipro, da dove bombardano l'Iraq. Per fare la differenza, secondo quanto scrive il Mail on Sunday citando un membro della commissione Difesa dei Comuni ed alti ufficiali della Raf, Londra avrebbe bisogno di 24 Tornado perfettamente efficienti.

Dovrebbero essere 72, almeno sulla carta, ma solo una piccola parte può compiere raid aerei senza esporre a rischi gli equipaggio o semplicemente di collezionare brutte figure. I cacciabombardieri a disposizione sono datati e nel 2019, tra quattro anni, dovrebbero essere ritirati.

Commenti