Messico, ragazza 23enne strangolata mentre faceva sesso estremo

La giovane vittima è stata trovata senza vita in un'abitazione di Città del Messico

Messico, ragazza 23enne strangolata mentre faceva sesso estremo

Una psicologa di 23 anni, Tania Trinidad Paredes, è morta dopo essere stata strangolata dal suo coinquilino mentre facevano sesso. Il 32enne Juan Javier Jonathan Ruiz Torres, ha dichiarato alla polizia che era stata la stessa ragazza a chiedere di essere strangolata con un caco e colpita durante il rapporto. La giovane vittima è stata trovata senza vita in un'abitazione di Città del Messico che condivideva con Juan Javier Jonathan Ruiz Torres e un terzo amico, Jose Luis Martinez Arzate.

"Le piaceva il sesso violento - ha dichiarato alla polizia il 32enne - mi chiese di stringerle il collo e di schiaffeggiarla. Poi mi ha chiesto di usare un cavo". Secondo i medici la causa della morte è stata l'asfissia, oltre che per la rottura delle ossa del collo. Tuttavia le indagini sono ancora in corso per spiegare se si sia trattato di un omicidio o di un incidente in camera da letto.

Commenti