MH17, trovati frammenti ​di presunto missile russo

La scoperta degli investigatori olandesi e internzaionali

MH17, trovati frammenti  ​di presunto missile russo

Frammenti di quello che potrebbe essere un missile Buk di fabbricazione russa sarebbero stati trovati sul luogo nell’Ucraina orientale dove è stato abbattuto il volo MH17 della Malaysia Airlines.

Lo hanno rivelato gli investigatori internazionali e olandesi che sarebbero in possesso delle parti incriminate anche se al momento, hanno precisato, non è stata comprovata "una relazione causale" tre la
parti rinvenute e i fatti avvenuti nel luglio 2014. Lo schianto dell’aereo Mh17 causò la morte di tutte le 298 persone a borso. "Il Joint Investigation Team indaga su diverse parti, che potrebbero derivare da un sistema di missili terra-aria Buk", dicono gli investigatori, "Le parti sono di particolare interesse per l'indagine penale perché potrebbero fornire ulteriori informazioni su chi sia coinvolto nello schianto del MH17. L'indagine forense continuerà e non possiamo fare illazioni sull'eventuale esito". L’Ucraina e molti Paesi occidentali hanno sempre accusato i ribelli filorussi di avere usato un missile Buk. La Russia e i ribelli hanno sempre respinto ogni coinvolgimento, chiamando in causa le forze armate ucraine. Un report finale degli investigatori su cosa, ma non chi, causò il disastro aereo è previsto per ottobre.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti