Mucca crocefissa in Chiesa, protesta dei cattolici

Una mucca crocefissa in una Chiesa del Belgio ha suscitato forti polemiche tra i fedeli. Alcuni cattolici hanno protestato mediante un sit-in

La foto pubblicata da La Nuova Bussola Quotidiana

Una mucca crocefissa in Chiesa, immolata sull'altare. Succede in Belgio, dove nella chiesa di Kuttekoven, a Looz, è presente quest'"opera d'arte" di Tom Kerck. Una struttura architettonica intitolata "La vacca sacra". La scultura, in sintesi, presenta la mucca nella posizione che solitamente è destinata nell'arte sacra da Gesù Cristo. Sul pavimento sottostante la statua, in luogo del sangue del fondatore del cristianesimo, un lago di latte. La Chiesa - da quanto si apprende da questo articolo de La Nuova Bussola Quotidiana - non è sconsacrata. Una quindicina di cattolici hanno protestato ufficialmente attraverso un sit-in. L'insieme artistico della "vacca sacra" - del resto - potrebbe legittimamente essere interpretato come una provocazione nei confronti del cattolicesimo. I fedeli - provenienti dalle Fiandre e riconducibili all'associazione ASB Katholiek Forum - hanno contestato la presenza della statua nella Chiesa, dichiarando che questa rappresenta: "un'immagine satanica" e "un insulto disgustoso a Dio e al cattolicesimo". Tom Kerck ha risposto dicendo che: "Ciascuno ha il diritto ad avere la sua opinione". Il messaggio dell'opera dell'artista belga sarebbe relativo ad una critica al consumismo contemporaneo.

"Siamo delusi da Patrick Hoohmartens – ha specificato Dries Goethals, direttore del Katholiek Forum - "Non ha fatto niente contro questa sedicente opera d’arte perché vuole evitare il conflitto. È terrorizzato dai media. Per questo noi siamo venuti a pregare qui, perché il cattolicesimo è disonorato". Hoohmartens è il vescovo della diocesi in cui la mucca crocefissa è stata esposta. La vacca era un animale sacro per la simbologia egizia. Il bovino rappresentava - infatti - le dee Hathor e Iside. In Egitto, Hator, la "dea vacca", era inoltre la signora della vegetazione, del cielo e degli inferi. La Grande Madre Arditi, la dea indiana del giorno e della luce - poi - è raffigurata sempre mediante una mucca. L'antica dea madre pagana, peraltro, era denominata anche "dea vacca". Queste e altre simbologie sottolinenano come l'utilizzo artistico di una mucca crocefissa possa essere interpretabile come non neutro da un punto di vista religioso. Il bovino, genericamente, è un simbolo pagano. Per quanto le intenzioni dell'autore fossero relative a contrastare il consumismo moderno - insomma - questi ha scelto un simbolo abbastanza distante, per usare un eufemismo, dalla religione cattolica.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Holmert

Mar, 21/11/2017 - 18:17

Che schifezza, io ci metterei l'autore.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Mar, 21/11/2017 - 19:01

che vaccata

sparviero51

Mar, 21/11/2017 - 19:13

PURTROPPO IL MONDO È PIENO DI QUESTI " 00 " DISOCCUPATI !!!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 21/11/2017 - 19:19

se il presunto "artista" li avesse,dovrebbe raffigurare mahammud..così mi farei quattro risate!!

nunavut

Mar, 21/11/2017 - 19:49

Provino a mettere il profeta e poi vediamo cosa succede .Siamo dei rammolliti et les belges en sont la point de lance en europe.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mar, 21/11/2017 - 20:07

e il curato dov'era?

fifaus

Mar, 21/11/2017 - 20:15

e Ciccio ' che dice Ciccio?

Vostradamus

Mar, 21/11/2017 - 20:44

Un cammello non andava?

roberto.morici

Mar, 21/11/2017 - 22:50

Da ateo ne faccio una questione di latitante buon gusto. Non poteva crocefiggersi, il (presunto) artista?

Anticomunista75

Mar, 21/11/2017 - 23:52

ormai impazzano le "opere" di questo tipo...ovviamente i coraggiosissimi autori prendono di mira solo le figure cristiane. Ma è normale, d'altronde è un diktat che parte da quel cove di criminali chiamato Ue. Ricordate il povero leghista Bonanno quando si scagliò contro un quadro esposto a Bruxelles che rappresentava una Madonna nuda? vogliono, se non cancellare il Cristianesimo, indebolirlo, metterlo in contrapposizione con l'Islam. Divide et Impera..

manfredog

Mer, 22/11/2017 - 00:21

..poteva anche mettere un maiale, allora, se voleva rappresentare quel che dice, sarebbe stato ancora più adatto a 'criticare' il consumismo, credo; perché non l'ha fatto..!? mg.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 22/11/2017 - 05:34

I CAMMELLI SONO SACRI IN AFRICA, COME LE VACCHE LO SONO IN ASIA, INVECE IN ITALIA SONO SACRI I MIGRANTI (PER I COMUNISTI MAFIOSI E I CLERO)!!!

Popi46

Mer, 22/11/2017 - 06:48

@fifaus- e che vuole che dica,starà zitto,come niente quel vescovo lo avrà partorito lui...forse però si è solo un po' confuso, perché i preti per i cristiani sono "pastori" non mandriani

Yossi0

Mer, 22/11/2017 - 07:15

L artista può raffigurare quello che vuole, ma esporre in chiesa, luogo sacro per molti, un obbrobrio francamente ne corre e ciò aldilà delle vostre dotte spiegazioni sulla simbologia del bovino ai tempi dei faraoni. In tutto questo è assordante il silenzio delle autorità ecclesiastiche

Albius50

Mer, 22/11/2017 - 08:38

PERVERSIONE TOTALE di tutte le chiese CRISTIANE.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 22/11/2017 - 09:00

Nei ruderi del palatino, a Roma, è stato trovato un graffito (II secolo d. C.). Un Cristo crocifisso con testa d’asino, un ragazzo che lo guarda con mano alzata e una scritta in greco: «Alexamenos adora il suo dio». C’è gente ancora ferma ai pregiudizi di 2000 anni fa. Quando si dice progresso…!

Ritratto di Trinky

Trinky

Mer, 22/11/2017 - 09:27

E il prete della chiesa che gli ha dato il permesso di esporre sta roba che dice?

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Mer, 22/11/2017 - 09:28

La chiesa sembra semiabbandonata. Monsignor Bergoglio che ne dice?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 22/11/2017 - 09:46

se fossero stati i musulmani ad essere offesi in una moschea,, non solo avrebbero bruciato l'opera di quello scellerato, ma avrebbero perseguitato l'autore, ma trattandosi di cristiani, scommetto che si sono limitati a lamentarsi, senza toglierlo dalla visione.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 22/11/2017 - 09:58

Il pampero ovviamente si compiace di questa opera d'arte!

Eraitalia

Mer, 22/11/2017 - 10:10

Tra queste rappresentazioni, comizi del pd, canti di bella ciao la chiesa sta diventando l'opposto della casa di Dio nel silenzio totale del papa che colpevolmente approva. (chi tace, acconsente)

opinione-critica

Mer, 22/11/2017 - 13:06

Tom Kerck no critica affatto il consumismo occidentale critica il cristianesimo oltraggiandolo. Se si controllasse il suo conto in banca si scoprirà che ci sono tanti soldi per poter consumare moltissimo nella società occidentale, per lui e per le 10 generazioni dei sui figli e figliastri

glasnost

Mer, 22/11/2017 - 13:39

Certamente i musulmani hanno più dignità dei cattolici.

BW205

Mer, 22/11/2017 - 16:46

Non sono credente, ma apprezzerò il coraggio e l'originalità dell'artista (?) quando farà una mucca che defeca sul Corano. E la esporrà in una moschea