Neverland diventerà la casa di bambini abusati sessualmente?

La reggia di Michael Jackson è in vendita e potrebbe diventare un centro di riabilitazione per le giovani vittime

Neverland diventerà la casa di bambini abusati sessualmente?

Il parco dei sogni di Michael Jackson è in vendita e potrebbe diventare un centro di riabilitazione per i bambini vittima di abusi sessuali. Il re del pop ha vissuto nella reggia californiana – 2700 ettari di terreno a Santa Barbara – dal 1988 al 2005 e proprio la tenuta fa da sfondo al più grande scandalo della sua vita, terminato comunque con la piena assoluzione: le accuse di rapporti sessuali con minori che si sarebbero consumati proprio tra le sue mura.

Oggi Neverland potrebbe aver trovato una seconda vita. Diventata meta di pellegrinaggio dei fan – sulla falsa riga di Graceland, dimora di Elvis Presley, lui re del rock – dopo la prematura scomparsa dell'icona del pop nel giugno 2009 (Jackson aveva 50 anni), ha tutte le carte in regola per trasformarsi in un rifugio accogliente e sicuro per minorenni approfittati sessualmente.

Il New York Post racconta infatti che è questa l’intenzione di uno degli acquirenti che hanno messo gli occhi sull’immobile: un imprenditore locale offre 40 milioni di dollari per accaparrarsi la contesissima proprietà al 5225 di Figueroa Mountain Rd, a Los Olivos. Il vasto terreno a disposizione offrirebbe un ambiente sereno in cui riprendersi dal trauma, anche grazie all’equino terapia, che aiuta i piccoli a lavorare sull’autostima e sulla socialità.

Commenti