Donald Trump

Nuova misura sugli immigrati. Trump: "Entra solo chi ci ama"

Trump non si piega ai giudici. E torna alla carica: nelle prossime settimane un nuovo bando degli immigrati musulmani e via l'Obamacare

Nuova misura sugli immigrati. Trump: "Entra solo chi ci ama"

Donald Trump non piega la testa davanti ai diktat dei giudici americani. La prossima settimana presenterà un nuovo ordine esecutivo per dare una stretta agli ingressi di quegli immigrati e rifugiati musulmani che minacciano l'America. E "presto" comincerà la costruzione di un muro lungo il confine con il Messico. "Vogliamo fare entrare solo chi ama il nostro Paese e rispetta i nostri valori - ha assicurato il presidente degli Stati Uniti - non molleremo".

L'amministrazione Trump sta lavorando ad una nuova versione "migliorata e meno complicata" del muslim ban, adottato dal presidente americano il 27 gennaio scorso, che vietava l'ingresso per novanta giorni ai cittadini di sette Paesi prevalentemente musulmani (Siria, Sudan, Somalia, Iraq, Iran, Libia e Yemen), bocciato di fatto dalla magistratura federale. "Il presidente pensa di pubblicare una versione rivista, razionalizzata del primo decreto e questo ci fornirà l'occasione di lavorare sulla sua applicazione per evitare che qualcuno (che non dovrebbe essere colpito dalla misura, ndr) si trovi bloccato dal sistema", ha dichiarato il ministro per la Sicurezza Interna (Homeland Security), John F. Kelly, che, parlando a margine del summit sulla sicurezza di Monaco di Baviera, ha ribadito nuovamente, come fece anche con il primo ordine esecutivo sospeso dai giudici, che non si tratta di una misura contro i mususlmani. Si tratta di "una pausa" nell'ingresso in America per alcuni stranieri per rimettere a punto le procedure migratorie riguardo "certi Paesi, sette in particolare" per garantire che nessun "terrorista" entri negli Stati Uniti.

Entro un paio di settimane Trump presenterà anche la nuova legge sanitaria che rimpiazzi l'Obamacare firmata nel 2010 da Barack Obama. "Presenteremo in un paio di settimane un grande piano che andrà a rimpiazzare il disastro conosciuto come Obamacare", ha detto il presidente parlando dall'hangar dell'aeroporto internazionale di Orlando-Melbourne, in Florida. "Il nostro piano - ha assicurato Trump - sarà molto migliore e costerà di meno".

Commenti