"Preside pedofilo" condannato per pornografia su minori di 4 anni

Daniel Chapman, preside di un asilo a Wickford, è stato condannato per sfruttamento di minori ai fini pornografici. Radiato a vita dall'insegnamento

In foto, Daniel Chapman (immagine divulgata su Twitter dalla Essex Police)

Un preside di scuola materna è finito dietro le sbarre per pedopornografia. Così, Daniel Champman (31), dirigente dell'asilo Hilltop Infant School di Wickford, nell'Essex, è stato condannato a due anni e mezzo di carcere per aver realizzato e pubblicato immagini di abusi su bambini di età non superiore ai 4 anni.

L'ennesimo caso di pedofilia dopo quello (ben più eclatante) del "chirurgo-orco" francese Joël Le Scouarnec. Stavolta, l'inquietante narrazione giunge dalla regale Inghilterra, in una città a circa 30 chilometri ad est di Londra, nel distretto di Basildon (Essex). L'imputato, il 31enne Daniel Champman, è stato condannato ieri, 20 novembre 2019, dalla Crown Court di Chelmsford dopo aver ammesso ben 12 reati, tra cui, la realizzazione di fotografie "indecenti"- così come li definisce il Daily Mail – di bambini, la pubblicazione di articoli osceni e il possesso di immagini pornografiche estreme.

Le indagini, condotte dalla polizia dell'Essex, sono cominciate 6 mesi fa. A maggio del 2019, infatti, gli agenti del comando distrettuale hanno dato esecuzione ad un mandato di perquisizione presso la sua proprietà rinvendo, al suo interno, uno smartphone e un tablet con decine di video e immagini coinvolgenti minori di età inferiore ai 4 anni. Da quel ritrovamento, l'uomo è stato indagato per pedopornografia nonostante continuasse a proclamarsi in pubblico come un "esempio della salvaguardia" infantile.

"Uno sfruttamento sessuale crudele di bambini – ha riferito al tabloid inglese Metro l'agente investigativo Nick Riley – Uno dei casi più orribili di abusi di minori sui social media a cui abbia mai lavorato". Il dirigente scolastico non avrebbe mai lasciato trapelare il minimo sentore della sua turpe depravazione riuscendo a mantenere una condotta apparentemente impeccabile sul luogo di lavoro. "Ha interpretato il ruolo di un preside rispettabile. – continua Riley – Tuttavia si è scoperto che utilizzava applicazioni di messaggistica e social media per realizzare e diffondere immagini indecenti dei bambini di 4 anni. Sono contento che questo individuo stia pagando il prezzo per le sue azioni spaventose".

Il preside Daniel Champan, oltre alla pena di due anni e mezzo di carcere, è stato iscritto nel registro degli autori dei reati sessuali da adesso e per i prossimi 10 anni mentre è stato bandito "a vita" dall'insegnamento.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.