La nonna e quella paura di Harry: "Temo di non esserci quando morirà"

E in una nuova biografia si legge un ritratto inedito del Principe Harry e della sua vita a Los Angeles, un ritratto da uomo terrorizzato per se stesso e il suo futuro

Non si attenuano i pettegolezzi sulla nuova vita del Principe Harry lontano da Londra e dalle regole di corte. L’ex duca di Sussex dalla scorsa primavera è di casa a Los Angeles con la sua Meghan e il piccolo Archie, ma secondo i rumor di fonte anonime, di amici e confidenti, pare che il principe ancora oggi non abbia trovato la propria dimensione. L’America è una terra nuova, di usi e costumi totalmente diversi da quelli inglesi, questo è pur vero, ma Harry non riesce proprio a sciogliere il nodo con la famiglia reale inglese. Nonostante le divergenze con il padre e William, il principe sente la mancanza di casa. A gettare benzina sul fuoco ci ha pensato "Royals wars: The Inside story of Harry e Meghan’s shocking plit with the house of Windsor", come è stato confermato da Euro Weekly News. L’autobiografia cerca di delineare i complessi rapporti gli ex duchi e la corona, facendo trasparire un ritratto di due famiglie spaccate a metà e, soprattutto, si evince un ritratto di un principe "terrorizzato" e con "incubi in merito al suo stesso futuro".

Il libro che è stato scritto da Dylan Howard, si focalizza maggiormente sulla condizione vissuta dal Principe nei primi mesi del nuovo anno, aprendo una lunga parentesi anche su gli effetti della pandemia. Infatti come afferma il giornalista che ha scritto la spiazzante biografia, pare che il virus e questo periodo di incertezza, abbia influito ancora di più sull’indole di Harry. "È consapevole di aver fatto la scelta giusta, ma è comunque terrorizzato – rivela l’autore del testo -. Il confinamento però pare che abbia influito molto e ora Harry è consapevole di aver agito impulsivamente e che non ha ragionato molto bene su i pro e i contro della questione".

La biografia quindi fa emergere un Harry consapevole dei suoi errori, si legge di un principe terrorizzato perché "teme di non essere presente quando sua nonna morirà", e soprattutto “teme di non poter realizzare tutti i suoi obbiettivi anche quando gli effetti del virus si saranno attenutati". Ma il libro esplora anche il rapporto con Meghan e si leggono tante indiscrezioni molto interessanti. "Lui pende dalle labbra della Maekle – afferma-. È affascinato da una donna così forte, ma non riesce comunque a digerire alcuni suoi comportamenti – e aggiunge -. Meghan è convinta che prima o poi troverà la sua dimensione, rassicura Harry che si adatterà alla vita in America", ma per ora tutto questo sembra un miraggio. Anche perché oltre al terrore per sua nonna, il principe vive nel rimpianto di non aver salvato il rapporto con William e Kate. E così, in molti si domandano se la Megxit sia stata utile per i due ex duchi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ROUTE66

Lun, 29/06/2020 - 14:23

@ Carlo Lanna: Anche oggi è riuscito a spargere un pò di veleno,sui DUE RAGAZZI,perfino un cobra dopo aver morso deve ricaricarsi. MA NON LEI,ne deve avere di veleno in corpo per NON SMETTERE MAI DI SPUTARLO. (però stia attento dicono che il troppo veleno faccia SCOPPIARE LA BILE)

killkoms

Mar, 30/06/2020 - 13:15

personalità z/ero !