Sigaretta elettronica, un altro morto negli Stati Uniti

Si tratta del secondo caso di crisi respiratoria legato all'uso della sigaretta elettronica. Indagano le autorità sanitarie dell'Oregon

Un'altra morte causata dalla sigaretta elettronica. Un uomo dell'Oregon ha perso la vita a causa di una grave malattia respiratoria che potrebbe essere legata proprio all'uso dell'e-cig. La conferma da parte delle autorità sanitarie dello stato americano non è ancora arrivata ma il legame diventa di ora in ora sempre più palese.

A luglio, infatti, la vittima aveva svapato con la sigaretta elettronica. Tra i prodotti fumati dall'uomo, anche alcuni contenti della cannabis. Il mese scorso, inoltre, il primo decesso da e-cig è stato annunciato. La notizia arriva proprio dopo che il Michigan si appresta a diventare il primo stato americano a vietare le sigarette elettroniche aromatizzate.

I malori dei fumatori da sigaretta elettronica sono sempre più frequenti. Le conclusioni di uno studio del Baylor College of Medicine - pubblicati sul Journal of Clinical Investigation - sono infatti allarmanti. Secondo quanto riportato dai ricercatori americani, l'esposizione conica ai vapori delle sigarette elettroniche compromette infatti la normale funzione polmonare nei topi e riduce anche la capacità delle cellule immunitarie che risiedono nei polmoni di rispondere alle infezioni virali. C'è poi da sottolineare che le alterazioni osservate dai ricercatori sono avvenute anche con i vapori senza nicotina.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.