Sventato attacco alla maratona. Operazione anti jihad a Berlino

Arrestate quattro persone collegate al terrorista Anis Amri, che colpì Berlino nel dicembre del 2016

Sventato attacco alla maratona. Operazione anti jihad a Berlino

Negli ultimi anni, la Germania è stato uno dei Paesi più colpiti dal terrorismo di matrice islamica. L'attenzione delle forze antiterrorismo, però, non si è mai abbassata.

Questa mattina, la polizia ha arrestato quattro persone pronte a colpire i partecipanti della maratona che si è tenuta oggi a Berlino. Lo riferisce il quotidiano Die Welt, che afferma che gli aspiranti attentatori avevano legami con Anis Amri, il jihadista che ha portato la morte ai mercatini di Natale del 2016 e che è stato ucciso a Sesto San Giovanni.

In questi anni, complice anche un'immigrazione incontrollata, sono arrivati sempre più islamisti in Germania, come ha scritto Lorenzo Vita su Gli Occhi della Guerra.

La rete di Amri a Berlino

Le fonti citate dal quotidiano tedesco precisano che non vi è mai stato grave pericolo, perché le forze di sicurezza tenevano da tempo sotto sorveglianza il principale sospetto, nella cui casa sono stati trovati due coltelli affilati.

A quanto si legge, l'uomo voleva vendicare la morte di Amri, ucciso dalla polizia in Italia dopo una fuga di alcuni giorni attraverso l'Europa. Uno degli appartamenti perquisiti dagli inquirenti era stato già controllato dalla polizia dopo l'attentato del 2016.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica