Turchia, la vendetta di Erdogan: arrestati 7mila agenti di polizia

Il presidente della Turchia non perde tempo e ordina un'ondata di epurazioni: arrestati migliaia di militari, magistrati, poliziotti

Sono i giorni del redde rationem, in Turchia.

A tre giorni dal golpe, vero o artefatto che sia, il Sultano presenta il conto agli oppositori interni. Da ore, il Paese è attraversato da un'ondata di arresti che colpisce indiscriminatamente militari, giudici, imprenditori e ogni centro di potere che ancora si opponga al presidente Recep Tayipp Erdogan. Questa mattina un soldato che aveva aperto il fuoco davanti al tribunale della capitale, Ankara, è stato freddato dalla polizia.

Nelle ultime ore sono stati sospesi dal servizio oltre settemila agenti di polizia in tutta la Turchia, obbligati a consegnare le armi e a cedere il distintivo. Molti potrebbero essere arrestati nelle prossime ore.

Negli ultimi due giorni erano finiti in manette oltre seimila fra giudici e militari, fra cui ventisei generali e migliaia di magistrati e procuratori dissidenti. Il presidente Erdogan ha affermato pubblicamente di volersi impegnare per estirpare il "virus" della sedizione e della ribellione.

Le forze speciali presidiano i punti strategici di Ankara ed Istanbul, mentre la gente comune si risveglia attonita cercando di riprendere, per quanto possibile, la vita quotidiana.

Pare ormai scontato che il presidente Erdogan approfitterà della situazione per imprimere un'ulteriore svolta autoritaria a un regime che già da anni sta perdendo a poco a poco le caratteristiche di una democrazia compiuta. Fra i punti più controversi all'ordine del giorno c'è l'ipotesi, avanzata dallo stesso presidente, di reintrodurre la pena di morte "dopo averne parlato con l'opposizione".

Preoccupazione di Usa e Ue

Nel frattempo gli stessi leader occidentali che nella notte fra venerdì e sabato avevano supportato apertamente il governo "democraticamente eletto" oggi invitano Erdogan a rispettare la prassi costituzionale senza abusare dell'eccezionalità della situazione per varare una legislazione speciale.

"Non ci possono essere deroghe allo Stato di diritto", ha protestato l'Alto commissario per la politica estera della Ue Federica Mogherini, mentre il commissario per la politica di vicinato e i negoziati per l'allargamento dell'Ue, Johannes Hahn, ha addirittura accusato Erdogan di aver preparato da tempo le "liste di epurazione" di giudici e militari sgraditi.

Con gli Usa i rapporti sono tesissimi dopo che il ministro del Lavoro turco aveva accusato apertamente gli Usa di essere dietro il fallito colpo di Stato. Un'insinuazione respinta al mittente dal segretario di Stato americano John Kerry, che aveva bollato le frasi del ministro anatolico come "totalmente false e lesive dei rapporti fra i due Paesi."

La Borsa turca crolla

Sui mercati l'effetto del tentato golpe non ha tardato a farsi sentire. All'avvio delle contrattazioni la Borsa di Istanbul ha aperto questa mattina cedendo il 2,9%, mentre la lira turca cerca di riprendersi dal crollo di venerdì sera. Nelle ore del golpe la divisa turca aveva perso oltre il 4%, mentre ora guadagna circa il 2% a 2,96 sul dollaro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 18/07/2016 - 11:26

Quando si dice: un autentico paladino della democrazia. E l'occidente beota appalude goduto ed appagato.

ritardo53

Lun, 18/07/2016 - 11:32

ERDOGAN: Le tue mosse sono solo dettate da una pazzia schizofrenica, con queste tue mosse hai segnato l inizio per la fine dei tuoi giorni, stanne certo che arriva quel giorno in cui qualcuno ti farà fuori. Sai quanti ce ne sono stati uguali e come te? Essi sono stati dati in pasto ai porci, e cosi sarà anche per te, dai temppo al tempo, qualcuno si sveglierà dal letargo.

DuralexItalia

Lun, 18/07/2016 - 11:44

Questo signore era l'alleato di Nato, USA e UE. Proprio una bella visione oculata dei fatti geo-politici del mondo. Siamo in buone mani, tranquilli...

accanove

Lun, 18/07/2016 - 11:51

..girano voci che il golpe lo ha organizzato lui, per cambiare le regole, ripulire la sua struttura dai dissidenti e dare finalmente alla turchia l'indirizzo islamico senza laicità che agogna....... da quel genere di persone ci sarebbe da aspettarselo

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 18/07/2016 - 11:55

quel che sta facendo erdogan, è grave! gravissimo! molto più di quanto si pensi! altro che sollievo! la gravità non è tanto per la turchia, visto che a noi non ce ne frega niente come paese, ma come situazione geopolitica, verremo travolti dall'ondata islamica proprio grazie alla turchia! complimenti agli idioti di sinistra, che si sentivano sollevati dalla stabilità e democrazia in turchia...

nonnoaldo

Lun, 18/07/2016 - 11:59

In poche ore già pronto un elenco di oltre 10.000 persone da arrestare. Neanche i più orgnizzati servizi ci riuscirebbero. Ogni ora che passa rende sempre più evidente che il cosiddetto "golpe" è stato organizzato da Erdogan stesso.

alox

Lun, 18/07/2016 - 11:59

Ancora una volta l'alleato Islamico tradisce e volta le spalle...e l'Italia e' a ruota!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 18/07/2016 - 11:59

Erdogan si è fatto il colpo di stato fatto in casa per mostrarsi per quello che è,'emiro del daesh, grazie agl'americani e dei tedeschi. nopecoroni.it

killkoms

Lun, 18/07/2016 - 12:03

ma il bello è che questi poliziotti idioti magari lo avranno anche aiutato contro i golpisti..!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 18/07/2016 - 12:09

Licenziati soprattutto i magistrati che praticavano il terrorismo giudiziario. Anche in Italia il Premier Berlusconi era condannato innocente per consentire il saccheggio del Montepaschi e delle altre banche da probabili delinquenti politici. Terrorismo giudiziario all'italiana? Certo è che si condannano senza prove anche gli innocenti, o addirittura i virtuosi come lo statista premier eletto Berlusconi che si ergeva a baluardo contro i truffatori politici delle banche. Tale terrorismo giudiziario è perpetrato si configura se l'onere della prova viene scaricato sulla difesa col pretesto che l'imputato non "poteva non sapere", oppure con la retroattività della norma, oppure con la criminalizzazione di improbabili illeciti civili. Dunque, finalmente qualcuno ha infranto il feticcio dell'indipendenza della Magistratura.

Fjr

Lun, 18/07/2016 - 12:28

Dimenticavo , USA per mano dell'abbronzato e UE vergognatevi per aver appoggiato o pensato che questo poteva essere utile all'Europa, non siete meglio di lui ,anzi....

tzilighelta

Lun, 18/07/2016 - 12:31

e arrestate anche Gianfranco Robe..., ormai è una mina vagante

cgf

Lun, 18/07/2016 - 12:39

più passa il tempo e più mi convinco che il colpo di stato lo ha fatto lui grazie a qualche fedelissimo infiltrato, troppe incongruenze, bloccati i socials ma non le linee telefoniche/wi-fi? blocchi solo Ankara/Istanbul dove tra l'altro è bloccato solo un aeroporto e non tutti? come mai sono per il falso colpo di stato? in meno di 36 ore arresta 2750 giudici (intanto si cautela) e poi in meno di 72 settemila poliziotti IN TUTTO IL PAESE... Serviva la scusa per una purga bella e buona. cmq non ppenso proprio che questo califfo non avrà il tempo per recitare i suoi dodici Imam ed avere il proprio wajib e come vorrei che fosse una donna...

gianrico45

Lun, 18/07/2016 - 12:58

Ma se ancora non si riesce a capire quale servizio segreto, tra quello americano e russoha avvertito Erdogan consentendogli di mettersi in salvo,perchè esprimete dei pareri?

agosvac

Lun, 18/07/2016 - 13:02

Mi sembra veramente comico che sia l'Ue che gli Usa oggi si accorgano che erdogan è un miserabile dittatore invitandolo a non abusare dei suoi poteri mentre prima lo avevano osannato come difensore della patria!!!

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 18/07/2016 - 13:15

sto tizio semipazzo probabilmente fa' comodo a molti.

bobots1

Lun, 18/07/2016 - 13:15

Non posso credere che l'Europa vada a vanti a trattare con un paese simile con il rischi di trovarcelo nella EU. Inimmaginabile ! Il problema dei migranti lo si può risolvere altrimenti...non ascoltando però il papa.

maxxx666

Lun, 18/07/2016 - 13:36

Un golpe fasullo per fare fuori Curdi e oppositori interni ed è riuscito pure a prendere in ostaggio una base americana con testate nucleari. Questo paese è degno di entrare nella UE propio perchè governato da una carogna.

giusemau

Lun, 18/07/2016 - 13:40

fuori dalla NATO...chi puo dimenticare l,aggressione alla Grecia con l' invasione di Cipro..membro NATO sono sempre gli stessi al di là di chi dirige il caravan serraglio..ma ora un esaltato ha le redini in mano...potenziare i confini Greci e dei paesi confinanti con gli ottomani e strappare tutte le carte per la pazzoide idea di farli entrare in EU..chiedere con referendum la volontà dei popoli europei per una simile idiozia...chissà come finirà con le testate nucleari poste nelle basi Nato in Turchia...con gli esaltati è impossibile dialogare......

MarcoTor

Lun, 18/07/2016 - 13:49

L'ultimo spenga la luce e chiuda la porta.

swiller

Lun, 18/07/2016 - 14:10

CRIMINALE.

DuralexItalia

Lun, 18/07/2016 - 16:05

Nel 1974 la Turchia invase Cipro e creò una repubblica fantasma che esiste anche oggi. Chiese ortodosse vandalizzate e ripopolamento forzato con turchi provenienti perlopiù dall'anatolia. Cipro era isola a maggioranza greca ed entrambi, Turchia e Grecia, erano membri NATO eppure non successe nulla in funzione anti URSS. Passano gli anni ma i giochi si ripetono: la NATO non vigila un bel niente se non ciò che è più conveniente agli USA. Questa UE di juncker (?) o dell'ex barroso (goldman sachs) segue scodinzolante agli interessi americani. E' una pantomima ributtante che viene propinata al popolino sotto forma di "politica estera" europea.

venco

Lun, 18/07/2016 - 18:06

Erdogan aveva già preparato tutto in tempo il "dopo del golpe".