Twitter rimuove video di Bolsonaro: "Pericolosi per la salute delle persone"

Nei video rimossi da Twitter, Bolsonaro elogiava le presunte proprietà anti-coronavirus della clorochina ed esortava la gente a tonare a lavoro

Twitter ha rimosso dei recenti video che immortalavano il presidente brasiliano Jair Bolsonaro mentre condannava pubblicamente le misure restrittive anti-coronavirus in vigore da giorni in diversi Stati e città del Paese sudamericano e mentre evidenziava le proprietà terapeutiche di farmaci i cui effetti anti-infezione sono ancora dubbi. Il leader verde-oro ha finora minimizzato la pericolosità del Covid-19, mostrando di conseguenza un forte scetticismo verso gli appelli della comunità scientifica affinché i cittadini non escano di casa e vengano bloccate tutte le attività economiche non essenziali. Nella nazione lusofona, il morbo incriminato, ad oggi, ha contagiato 3.904 persone e ha causato 114 decessi.

I video cancellati da Twitter, spiega Agi, erano stati pubblicati ieri sul profilo social ufficiale di Bolsonaro e mostravano quest’ultimo che si recava allora in visita, senza osservare alcuna precauzione anti-infezione, presso delle località ubicate nei dintorni di Brasilia.

Il primo filmato, ricostruisce l’agenzia romana, era stato girato mentre il capo di Stato si trovava a Taguatinga, città-satellite della capitale federale, e in esso si vedeva il politico conservatore chiacchierare con un venditore ambulante locale di spiedini di carne.

Nella conversazione con quell’ambulante, il leader nazionalista, riferisce il medesimo organo di informazione, affermava: “Ho parlato con le persone e vogliono lavorare. E' quello che ho detto fin dall'inizio. Ci prenderemo cura degli ultra 65enni che rimangono a casa”.

Il video girato a Taguatinga proseguiva immortalando Bolsonaro che magnificava le qualità anti-coronavirus della clorochina, che è un medicinale impiegato normalmente contro la malaria e sulla cui efficacia nella lotta al Covid-19 non vi sono ancora certezze scientifiche. Nonostante i dubbi del mondo accademico sui poteri della clorochina, il presidente brasiliano, nel filmato citato da Agi, assicurava che il farmaco in questione “sta funzionando ovunque” contro il misterioso morbo.

Il secondo video rimosso da Twitter mostrava invece il capo di Stato denunciare i danni alla ricchezza del Paese derivanti dalle restrizioni alle libertà economiche e di movimento imposte ultimamente, al fine di scongiurare l’espansione del contagio, da alcuni governatori e sindaci del gigante sudamericano.

Nel medesimo filmato, Bolsonaro evoca inoltre rischi di tensioni sociali, quali possibili ulteriori conseguenze del coprifuoco ordinato da molte autorità locali: “Se continua così, con la quantità di disoccupazione che avremo, avremo un problema molto serio che richiederà anni per essere risolto”.

Gli appelli del leader conservatore affinché, in nome della salvaguardia dell’economia nazionale, vengano presto revocate le restrizioni anti-contagio contrastano però palesemente, sottolinea l’agenzia, con la linea attuata fin qui dal ministro della Salute Luiz Henrique Mandetta, incentrata sulla messa in evidenza dei benefici e dell’imprescindibilità proprio del lockdown.

La cancellazione dei due video pubblicati ieri sul profilo Twitter ufficiale di Bolsonaro è stata giustificata dal colosso del web, rimarca l’organo di informazione italiano, tramite una nota inviata ai media verde-oro. In tale documento, la società americana ha precisato che il contenuto di quei filmati contrastava con le raccomandazioni sanitarie che la comunità scientifica mondiale considera fondamentali affinché i singoli scampino al contagio.

Le parole pronunciate domenica dal leader nazionalista, spiega Agi attenendosi al comunicato diffuso da Twitter, “potrebbero mettere le persone a maggior rischio di trasmettere il Covid-19”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Zvallid

Zvallid

Lun, 30/03/2020 - 13:08

Dire la verità è sempre più difficile, da facebook a twitter a youtube

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 30/03/2020 - 16:09

questo è fuso