Usa, via libera al test rapido che rivela in 5 minuti la positività al Covid-19

In soli 5 minuti il test mostrerà i risultati positivi. Per confermare un caso negativo, invece, serviranno 13 minuti

Gli Stati Uniti hanno approvato l'uso di un nuovo test diagnostico per il coronavirus, in grado di processare i risultati in pochi minuti. Il nuovo test super-rapido, infatti, può rivelare la positività al Covid-19 in soli 5 minuti.

Venerdì, i funzionari della Food and Drug Administration, l'ente governativo Usa che regola i prodotti alimentari e farmaceutici, hanno approvato il test per il coronavirus, in grado di fornire risultati positivi in 5 minuti. Per rivelare la negatività al coronavirus, invece, al dispositivo serviranno 13 minuti.

Ad elaborare il nuovo meccanismo di diagnosi sono stati gli Abbott Laboratories, spiegando che si tratta di un dispositivo portatile. "Ciò che rende questo test così diverso- hanno sottolineato-è dove può essere utilizzato: al di fuori delle quattro mura di un ospedale tradizionale, come nell'ufficio dei medici o nelle cliniche di pronto soccorso". Il nuovo dispositivo, infatti, è composto da una scatola leggera, dalle dimensioni di un piccolo tostapane.

Il produttore prevede di consegnare al sistema sanitario statunitense 50mila di questi test al giorno, "a partire dalla prossima settimana" e, per questo, sta intensificando la produzione, a seguito dell'autorizzazione da parte della Food and Drug Administration al suo utilizzo.

Il nuovo dispositivo è un test molecolare super rapido, che processa i risultati in pochi minuti, permettendo agli operatori sanitari di avere risposte immediate. Le tecnologie su cui si basa, spiega Abbot, "aiutano a rilevare la presenza di un virus identificando una piccola sezione del genoma del virus, quindi amplificando quella porzione fino a quando non è sufficiente per il rilevamento". Si tratta di un processo in grado di ridurre i tempi d'attesa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 28/03/2020 - 12:22

...Bene!...."tests",..."tracking",e "quarantine"(per gli infetti),sono le tre parole per combattere questo virus,salvare vite umane,tanto dolore,evitare tante inutili e maggiori spese,fare collassare l'economia!Qualcuno(Taiwan) ha iniziato il 20 Gennaio,il più recente(Singapore)il 20 Marzo....e l'Italia,e l'"europa",e gli USA?....Campa cavallo!!!

DRAGONI

Sab, 28/03/2020 - 13:09

LA LIBERA INIZIATIVA IN UN LIBERO MERCATO DA' I SUOI FRUTTI.SEMPRE E DA SEMPRE !CONTINUIAMO A DARE MANCE AI FANNULLONI E ......!

buonaparte

Sab, 28/03/2020 - 15:21

dragoni hai ragione.. conosco due ricercatori che sono dovuti andare in america per fare ricerca mentre qua li hanno chiuso le porte in faccia per prendere i raccomandati incapaci parenti di soloni delle università o chi aveva tessere di partito in tasca- li venivano coccolati e strapagati . finirono per fare importanti farmaci per le aziende americane e svizzere .