Usa, si schianta con un razzo per dimostrare che la Terra è piatta

L’iniziativa del terrapiattista era stata sostenuta dai responsabili della serie tv Homemade Astronauts, che doveva essere trasmessa su Science Channel

Usa, si schianta con un razzo per dimostrare che la Terra è piatta

“Mad” Mike Hughes, sessantaquattrenne stuntman teorico della “Terra piatta”, è morto oggi schiantandosi con un razzo che si era costruito da solo.

Il temerario terrapiattista, riporta l’agenzia AdnKronos citando la Bbc, aveva organizzato tale volo proprio con il fine di dimostrare che il nostro pianeta non è rotondo. Il lancio del razzo di Hughes aveva avuto luogo, afferma l’organo di informazione romano, nei pressi della località californiana di Barstow.

Il sessantaquattrenne, ricostruisce l'emittente britannica, avrebbe speso 18mila dollari per mettere a punto il mezzo di tasporto che lo ha poi condotto alla morte. Egli lo avrebbe ultimato nel "cortile di casa sua".

Il piano del pilota era alzarsi in volo con il suo mezzo fino a un’altezza di 1500 metri, per rivelare al mondo la vera forma, ossia piatta, della Terra.

L’impresa di Hughes è stata documentata, precisa AdnKronos, da un video subito pubblicato sul web, che mostra anche i tragici momenti finali del viaggio.

Su Internet è infatti possibile assistere all’attimo in cui il razzo, dopo essere partito verso l’alto, precipita al suolo poco dopo.

A sostenere e a pubblicizzare la tragica iniziativa del sessantaquattrenne, rimarca la medesima agenzia, erano stati i responsabili della serie tv Homemade Astronauts, diretta a raccontare le storie di dilettanti che provano a costruire mezzi di trasporto per le grandi altitudini e che doveva essere poi trasmessa sul canale americano Science Channel.

In base alle dichiarazioni dello sceriffo della contea californiana di San Bernardino, citato dalla Bbc, il razzo del terrapiattista si sarebbe schiantato in pieno deserto, intorno alle 14:00 ora locale.