Venezuela, fallisce tentativo di invasione ad opera di "mercenari stranieri"

La tentata incursione in territorio venezuelano si inserisce nel quadro di forti tensioni tra Maduro e molti governi stranieri a lui ostili, Usa in primis

Il governo venezuelano ha annunciato in questi giorni di avere sventato un tentativo di invasione del Paese da parte di “mercenari stranieri”. Tale notizia è stata confermata ieri direttamente dall’esecutivo bolivariano nonché dai vertici del Partito socialista unito (Psuv), ossia la forza politica al potere a Caracas. Negli scorsi mesi, il presidente Nicolas Maduro aveva più volte accusato gli esponenti dell’opposizione di ordire, in combutta con gli Usa e altre nazioni ostili al chavismo, progetti di golpe contro di lui.

La tentata incursione in territorio venezuelano si sarebbe svolta, ha riferito ieri Al Jazeera, alle prime luci di domenica.

Un commando al soldo di potenze straniere avrebbe infatti compiuto allora, muovendo dalla Colombia, un’incursione a bordo di motoscafi contro i confini del Paese a guida socialista.

Le forze di sicurezza bolivariane avrebbero però reagito tempestivamente all’aggressione messa in atto dai “mercenari”, uccidendo otto di loro.

A dare conferma di tale episodio è stato, durante un intervento in tv, il ministro dell’Interno di Caracas in persona, Nestor Reverol.

Egli, citato dall’emittente del Qatar, ha appunto denunciato la tentata invasione del Venezuela precisando innanzitutto che il manipolo proveniente dalla Colombia sarebbe stato respinto subito dopo che lo stesso era sbarcato nei pressi di La Guaira, nel nord della repubblica bolivariana.

Reverol ha poi tuonato: “Un gruppo di terroristi mercenari ha tentato di compiere un’invasione via mare muovendo dalla Colombia, per potere così perpetrare attacchi ignobili nel nostro Paese e assassinare i leader del governo rivoluzionario”.

Ulteriori informazioni sull’accaduto sono state fornite da Diosdado Cabello, uno degli esponenti di punta del Psuv. Egli, fa sapere il network arabo, ha a tale proposito affermato che l’esercito venezuelano, oltre a uccidere quegli otto “mercenari”, avrebbe anche tratto in arresto due membri del commando incriminato.

Cabello ha poi aggiunto: “Abbiamo neutralizzato un tentativo di invasione ai danni della nostra patria ed è stato tutto merito degli sforzi dell’intelligence”.

La presunta aggressione stroncata da Maduro si inserisce nel quadro di un feroce braccio di ferro tra il presidente chavista, sostenuto da Russia e Cina, e le forze di opposizione, capeggiate da Juan Guaidó e spalleggiate in primo luogo dagli Usa.

Washington, in particolare, ha ultimamente rafforzato la pressione ai danni della leadership bolivariana al fine di indurre l’amministrazione socialista di Caracas a cedere il potere.

Gli Stati Uniti hanno infatti messo di recente, ricorda Al Jazeera, una taglia di 15 milioni di dollari sulla testa del capo dello Stato sudamericano, accusato dall’esecutivo di Trump di narcotraffico, e hanno varato pesanti sanzioni economico-commerciali all’indirizzo del Paese ispanico.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 04/05/2020 - 10:35

peccato! è andata male....

alberto_his

Lun, 04/05/2020 - 11:10

Meno male, è andata bene!

ziobeppe1951

Lun, 04/05/2020 - 11:30

A baffone gli è andata bene...alla prossima

IlTanzo

Lun, 04/05/2020 - 11:30

Praticamente 10 mercenari avrebbero dovuto rovesciare il regime comunista venezuelano...ah ah ah, come no,ci crediamo tutti

Happy1937

Lun, 04/05/2020 - 11:56

Chissa’ se questo sanguinario individuo continua a godere ancora di Sante protezioni?

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 04/05/2020 - 12:39

Come al solito (dei paesi Komunisti) deve distrarre la popolazione ridotta alla fame; il miglior sistema? creare situazioni che indicano la luna.

investigator13

Lun, 04/05/2020 - 13:07

mercenari al servizio degli Usa per spodestare Maduro, ma Putin veglia su di lui. Adesso poi grazie allo Zar di Russia, il tessitore che ha creato un filo diretto tra Iran e Venezuela, per gli americani il gioco si fa veramente impossibile.

rennyargento

Lun, 04/05/2020 - 13:38

Se non ci vivi non si puo' capire , la mia vicina di casa é arrivata quest'anno dal venezuela , casa dei nonni , ormai non c'è più nulla le grandi aziende se ne sono andate mancano i medicinali manca il cibo la delinquenza la fa da padrona non ci sono colpevoli e la chiamano rivoluzione , anche qua' il comunismo ha portato alla fame e miseria

rennyargento

Lun, 04/05/2020 - 13:42

Ed ii loro governanti sono ricchissimi e mandano i loro figli nelle migliori università europee ,

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 04/05/2020 - 13:51

Il Venezuela e alla FAME a causa dell'Embargo USA di diversi anni fa. Quando Chaves nazionalizzo il Petrolio sottraendolo alle 7 sorelle, creando PDVESA E cosi mese dopo mese da 3 milioni di barili al giorno l'estrazione (per mancanza di pezzi di ricambio degli impianti) si e ridotta a 500 mila barili. L'errore di Chaves fu di non sostituire (quando ancora era in tempo) gli impianti estrattivi Americani con quelli Russi o Cinesi!!! Tutto il resto e NOOOIAAA!!! AMEN.

killkoms

Lun, 04/05/2020 - 14:52

@hernando45,la tecnologia estrattiva è quasi tutta americana!

POKER70

Lun, 04/05/2020 - 16:00

Si la vedo dura che un commando potesse invadere il paese...

rennyargento

Lun, 04/05/2020 - 16:04

Date sempre la colpa all'america , ma il venezuela aveva un bolivar che valeva 6 volte la nostra lira (mio padre migrante in venezuela) mio padre faceva tre lavori ed è tornato con i soldi ma bisognava lavorare , con la rivoluzione quasi tutti per carità, si fanno mantenere da tanti anni ma i soldi sono terminati , con due euro fanno un pieno di benzina e se lavori 25 anni vai in pensione

rennyargento

Lun, 04/05/2020 - 16:07

Se hai una casa privata che può contenere due tre persone in più il governo ti mette a dimora in casa tua due tre persone , e la chiamano rivoluzione

alox

Lun, 04/05/2020 - 16:26

@hernando il COMUNISMO e la dittatura sono i tumori maligni delle societa'...gli americani come tutto il resto del Mondo libero compra e vende, anche il petrolio.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 04/05/2020 - 16:28

Se lo sai tu non ho motivo per non crederlo caro amico delle 14e52. Ma ho dei dubbi sul fatto che i RUSSI comperino le TRIVELLE dagli Americani!!!Saludos.

alox

Lun, 04/05/2020 - 16:28

Certo certo la colpa e' del demonio capitalista occidentale...come ai tempi dell'URSS.

bengaltiger

Lun, 04/05/2020 - 17:01

Le solite pallonate.... ma figurati se dalla Colombia navigano fino alla Guaira, è lontanissimo, e poi, perchè proprio lì che è il porto principale della Capitale, mamifacciailpiacere!!!!!!!!!!!!!! E di questi 8 ammazzati dove sono le foto? figurati se non le avrebbero sventolate!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 04/05/2020 - 17:11

Non e questione di DEMONIO capitalista alox 16e28. Si tratta SOLO di vendette commerciali!!! Chavez ha tolto il petrolio Venezuelano dalle mani "AMERICANE" e gli Americani si sono VENDICATI!!! TUTTO QUI!! Saludos.

Yossi0

Lun, 04/05/2020 - 17:31

maduro ? ex conduttore della metropolitana di Caracas che gioca a fare lo statista grazie a la democraticissima cuba ...un pò come da noi con i 5S

Ritratto di Jimmie01

Jimmie01

Lun, 04/05/2020 - 17:37

Hernando, que raro, yo sabia que chavez aveva nazionalizzato la estrazione del petrolio che era in mano all Francese Chevron. Devo aver letto una fake new. Saludos a su presidente y señora.

ohibò44

Lun, 04/05/2020 - 18:40

Erdogan ha fatto scuola

trasparente

Mar, 05/05/2020 - 19:13

Siamo sicuri che il "cattivo" sia Maduro?

Ritratto di Opera13

Opera13

Mer, 06/05/2020 - 15:21

Gli USA vincono il premio nobel per il saccheggio internazionale seguito da Cina, Russia, Regno Unito, Francia ... membri élite del consiglio di sicurezza dell'ONU.