Monza, Fisichella subito davanti a Raikkonen

Immediatamente veloce il romano all'esordio sulla Rossa nel Gp d'Italia. La McLaren domina con Hamilton e Kovalainen. Fisichella ottavo, decimo il finlandese. Ma nella seconda ora l'italiano precipita ultimo. E dice: "Bene i primi passi, ma devo migliorare"

Monza, Fisichella subito 
davanti a Raikkonen

Monza - La McLaren domina le prime prove libere nel Gp d’Italia a Monza. Lewis Hamilton si è piazzato al primo posto staccando di 4 decimi il compagno di squadra Heikki Kovalainen. In terza posizione si è piazzato Adrian Sutil alla guida della Force India seguito a breve distanza da Fernando Alonso su Renault. Ottimo l’esordio sulla Ferrari di Giancarlo Fisichella, che ha ottenuto l’ottavo posto precedendo di poco il compagno di squadra Kimi Raikkonen, che ha chiuso decimo. Il pilota romano inizialmente accusava un ritardo di circa 3" da Hamilton, ma dopo aver montato le gomme a mescola morbida ha cominciato a girare sui tempi dei migliori. Sedicesimo tempo per Vitantonio Liuzzi (Force India) e 19esimo per Jarno Trulli (Toyota).

Meno bene la seconda ora Adrian Sutil su Force India è stato il più veloce nella seconda sessione di libere a Monza. Ultimo il suo ex compagno di scuderia Fisichella. Per il tedesco tempo di 1'23"924. Fisichella, ora alla Ferrari, si è piazzato 20esimo con 1'25"543. Ottavo l’altro ferrarista Raikkonen con 1'24"796. Secondo tempo di Grosjean (Renault) con 1'24"163, terzo Alonso (Renault) con 1’24"297. Solo 11esimo Lewis Hamilton su McLaren, che era stato il più veloce nella prima sessione.

Fisichella: bene, ma devo migliorare Giancarlo Fisichella è abbastanza soddisfatto del suo primo giorno ufficiale al volante della Ferrari nelle prove libere del gran premio di Monza, in cui ha fatto registrare l’ottavo tempo nella prima sessione e il ventesimo e ultimo nella seconda. "Sono molto contento dell’approccio alla macchina e alla squadra - ha detto 'Fisico' in conferenza stampa - stamattina ero emozionato, molto concentrato, agitato ma tranquillo. I primi passi sulla macchina sono stati abbastanza positivi". Fisichella ha sottolineato le difficoltà dovute alla maggiore complessità della Ferrari rispetto alla Force India, tra cui il fatto di dover manovrare molti più manettini sul volante e l’uso del kers, il dispositivo per il recupero dell’energia cinetica. "Vedremo nelle prossime ore dove si può migliorare la macchina e il mio stile di guida, che deve adattarsi alla nuova realtà", ha aggiunto Fisichella, secondo il quale la F60 è "da primi dieci posti". "Oggi non ho cercato alcun tipo di prestazione, ho bisogno di un pò di tempo in più, ma andiamo step by step", un passo alla volta insomma.

Commenti

Grazie per il tuo commento