Moratti bacchetta Mou: "L'Inter? Troppa fretta"

Il presidente nerazzurro deluso con il tecnico porothegese dopo l'esordio amaro: "Con un po' di pazienza in più... Nessuna sfortuna, il Bari poteva vincere"

Moratti bacchetta Mou: 
"L'Inter? Troppa fretta"

Milano - Il presidente è accigliato. "Abbiamo avuto troppa fretta di vincere, con un po' di pazienza sarebbe stato meglio". Così Massimo Moratti avvicinato dai giornalisti sotto la sede della Saras all’indomani del deludente pareggio dell’Inter con il Bari a San Siro nella prima gara del campionato. "Per conto mio, un po' di pazienza ti mette in condizione di arrivare lo stesso al risultato" ha aggiunto il presidente nerazzurro. Il patron dell’Inter ha rifiutato di definire "un azzardo", come suggerito da un cronista, la decisione di Josè Mourinho di passare al tridente offensivo dopo mezz’ora e poi allo schema con quattro attaccanti nel secondo tempo.

Niente sfortuna Moratti ha però anche rifiutato di parlare di sfortuna e sottolineato che il Bari avrebbe potuto vincere. "Per il resto - ha ironizzato - mi sembra che sia già qualche anno che pareggiamo la prima gara del campionato, quindi forse l’hanno fatto apposta, per scaramanzia". Alla domanda se ai nerazzurri serva davvero un trequartista, il presidente ha risposto: "Guardando la partita di ieri non si può capire perché abbiamo cambiato più volte la sistemazione tattica in campo, ma può darsi di sì o può darsi anche che se la cavi diversamente. Al di là della necessità - ha proseguito - il trequartista bisogna trovarlo, ma è necessario innanzitutto che si trovi quello giusto, altrimenti si commette un errore in più". A quanto pare i tifosi preferirebbero Antonio Cassano a Wesley Sneijder, ma secondo Moratti bisogna cercare di prendere il giocatore che Mourinho considera più adatto.

Commenti