Morti per salvare due alpinisti feriti

Morti per salvare due alpinisti in difficoltà. Destino tragico per due volontari del Soccorso alpino , Alberto Bonafede, 43 anni, e Aldo Giustina, 42 anni, entrambi di San Vito di Cadore, precipitati ieri dal monte Pelmo, investiti da una frana di sassi. La coppia, che si stava calando da circa 2.900 metri di quota, per raggiungere due alpinisti tedeschi rimasti feriti il giorno prima sulla via Simon-Rossi, è stata investita dai massi (2500 metri cubi di roccia, pari ad un palazzo di 10 appartamenti), che ha tranciato le corde e li ha fatti precipitare per 700 metri. I due scalatori tedeschi, a loro volta investiti da una frana, sono stati i recuperati da un elicottero e trasportati in ospedale. Non sono gravi. Sei tecnici del Soccorso alpino di San Vito di Cadore, dopo una notte di pioggia, erano partiti nella notte risalendo la cima del Pelmo, per raggiungere dall’alto i due tedeschi bloccati sulla parete nord. «La comunità perde due persone speciali, il paese adesso è come morto», commenta in lacrime Andrea Fiori, il sindaco di San Vito.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento