Dubbi sul suicidio di una 18enne: si indaga su tre amiche

La vittima precipitò dal sesto piano di un palazzo nel 2012. Dubbi sulle amiche con cui la ragazza aveva trascorso la serata prima di perdere la vitaOggi consegnate le perizie che permetter

Dubbi sul suicidio di una 18enne: si indaga su tre amiche

Sono passati 6 anni da quando una ragazza di 18 anni a Portici (Napoli) precipitò dal sesto piano di un palazzo condominiale. Era settembre del 2012. L’ipotesi del suicidio fu quella che si fece immediatamente strada. Oggi, l’esito di perizie tecniche richieste dal gip potrebbe dare una svolta a un caso che era vicino all’archiviazione. Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti c’è la posizione di tre amiche della ragazza. La vittima aveva trascorso con loro la serata, prima che il suo corpo venisse trovato privo di vita nell’androne di un palazzo del centro cittadino, in via Cellini.

Ci sarebbero delle discrasie - riporta il Mattino - tra quanto da loro raccontato e rilievi sul corpo della vittima, che hanno spinto il gip a respingere la richiesta di archiviazione della procura di Napoli e a chiedere delle integrazioni probatorie. Oggi sono state consegnate le perizie degli esperti di ingegneria e dei medici legali interpellati, e alla luce degli esiti il gip valuterà se archiviare definitivamente il caso o se si proseguirà con le indagini. La decisione dovrebbe essere resa nota nei prossimi giorni.

Commenti