Terzigno, africano richiedente asilo arrestato per spaccio di droga

Un 24enne di origini africane richiedente asilo è stato arrestato questa mattina a Terzigno per spaccio di sostanze stupefacenti all'interno della struttura d'accoglienza che lo ospitava

Nella mattinata di oggi, a Terzigno, in provincia di Napoli, un 24enne africano, originario del Benin, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Il fatto è accaduto in via Zabatta, all'interno di una struttura di accoglienza per richiedenti protezione internazionale. I carabinieri della locale stazione di Terzigno sono, infatti, intervenuti nel centro per sedare e fermare una lite che si era scatenata fra alcuni ospiti che risiedono nella struttura.

Durante i controlli effettuati sugli immigrati, i carabinieri hanno tratto in arresto un giovane africano di 24 anni, Kelin Osawariu, per detenzione di droga ai fini di spaccio. L'uomo, che è un richiedente asilo che soggiorna presso il centro di accoglienza di Terzigno, è stato trovato in possesso di 130 grammi di marijuana, suddivisa in circa 90 confezioni in fogli di carta. La droga era nascosta in una cassetta di plastica che si trovava in mezzo ai bagagli dell'uomo.

I carabinieri, poi, hanno sequestrato all'immigrato 24enne anche 162 euro, ritenuti proventi di attività illecita. L'uomo è stato condotto nella Casa Circondariale di Poggioreale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.