Un “Tour della Mafia” tra i vicoli del centro storico: è polemica per l’iniziativa di un internauta

Nella visita sono inseriti i Quartieri Spagnoli, Spaccanapoli e Forcella, luoghi fortemente contaminati dalla malavita, come viene descritto nelle specifiche sul web

Su Tripadvisor, sul portale Airbnb e sulle piattaforme social sembra che sia possibile prenotare, per una somma a partire da 25 euro, un “Tour della Mafia”, un giro turistico per vicoli di Napoli, tra le storie e le realtà di camorra. Questo è quello che promette l’autore dell’iniziativa. Il tour durerebbe circa un’ora, in cui si visiterebbero i Quartieri Spagnoli, Spaccanapoli e Forcella, luoghi fortemente contaminati dalla malavita, come viene descritto nelle specifiche sul web, apprendendo le dinamiche della camorra, che controlla le citate zone.

Il centro storico di Napoli rappresenta il primo nucleo della città. Esso racchiude quasi tre millenni di storia e risulta essere il più grande d'Italia e uno dei più vasti d'Europa con i suoi 17 km², ossia il 14,5% dell'intera superficie comunale (117,27 km²); seguito dal centro storico di Roma che copre 14,30 km², cioè la quasi totalità del primo municipio (19,91 km²), e da quello di Milano (9,67 km²).

Dichiarato in gran parte patrimonio dell'umanità dall'Unesco nel 1995 (circa 1021 ettari), per i suoi eccezionali monumenti, che testimoniano la successione di culture del Mediterraneo e dell'Europa, è stato inserito nella lista dei beni da tutelare. Nel centro storico si riconosce il pregio di una straordinaria concentrazione di punti di interesse.

L’ideatore di questa curiosa iniziativa, sul suo profilo Airbnb, racconta di come la sua esperienza sull’argomento mafia sia derivante da legami, anche familiari, con i clan. “Andremo in tutti i luoghi centrali della città dove potrai capire con semplici spiegazioni come opera la mafia e cosa fanno i criminali. Cammineremo tra i vicoli del centro storico, Forcella e i Quartieri Spagnoli dove c'è ancora attività criminale, anche se non riesci a vederlo. Il tour si svolgerà solo nella zona centrale, dove un tempo non era molto turistico e molto pericoloso, ma ora è diventato molto più sicuro e inoltre sarai guidato da me che sono una persona del posto”. Questo è ciò che viene descritto nella sezione “Cosa aspettarsi” del tour in questione sul sito Tripadvisor.

Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e lo speaker radiofonico di Radio Marte Gianni Simioli hanno attaccato duramente l’iniziativa: “Bisogna effettuare immediatamente delle verifiche sul tour in questione – hanno detto – e sul suo ideatore. È inaccettabile che si voglia vendere l’immagine di Napoli attraverso la criminalità e la camorra. La malavita non è un aspetto affascinante con cui sedurre turisti e visitatori, ma è un cancro del nostro territorio che va combattuto ed estirpato a tutti i costi. Chi vuol lucrare vendendo un’immagine stereotipata di Napoli, legata alla camorra, dovrebbe vergognarsi. Napoli è ben altro, la parte sana della città è d’accordo”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.