Cronaca locale

Violenza nel centro storico: donna picchiata da baby gang

I giovani criminali si sono divertiti a prendere a pugni, schiaffi e calci la malcapitata, la quale ha assicurato che si recherà dai carabinieri per raccontare l’increscioso episodio

Violenza nel centro storico: donna picchiata da baby gang

Ancora un episodio di violenza in pieno centro storico a Napoli. La denuncia è arrivata da una donna che è stata aggredita da un gruppo di minorenni, i quali l’hanno malmenata senza alcun motivo. La baby gang, composta da due femmine e due maschi, ha agito indisturbata in vico San Marcellino. I giovani criminali si sono divertiti a prendere a pugni, schiaffi e calci la malcapitata, la quale ha assicurato che si recherà dai carabinieri per raccontare l’increscioso episodio. “Ora ho paura di uscire – ha dichiarato la donna a Napoli Todayvorrei evitare altre situazioni del genere per me e per altre persone. È inconcepibile non poter essere protetta anche da chi mi stava accanto, perché avevano un coltello. Non mi hanno neppure rapinata, non hanno portato via nulla, avevano solo voglia di picchiarmi. É un qualcosa che mi lascia senza parole”.

Sulla vicenda è intervenuto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, il quale ha stigmatizzato il gesto della baby gang. “Ci tocca nuovamente commentare un episodio di violenza – ha scritto in una nota l’esponente politico – che ha come protagonisti, nel ruolo di aggressori, alcuni giovanissimi. Non è la prima volta che il branco va a caccia di vittime per puro divertimento, per placare la propria sete di superiorità, per il desiderio di sopraffare gli altri”.

Il consigliere ha continuato:“Troppi giovani sono assuefatti alla violenza e così diventano insensibili; la vita umana per loro non ha valore. Se non si avvia in maniera massiccia una campagna di rieducazione sociale e culturale, coinvolgendo anche i genitori di questi giovani, e prevedendo pene esemplari per i violenti, effettuando magari delle modifiche alle normative vigenti, presto si arriverà ad un punto di non ritorno. Bisogna agire”.

Non è la prima volta che nel centro storico si verificano situazioni del genere. Poco meno di un mese fa un gruppo di giovani è stato aggredito per questioni di viabilità. In un vicolo, i ragazzi sono stati pestati da due persone che reclamavano la precedenza all’incrocio. L’alterco si è trasformato ben presto in una rissa. Ad avere la peggio gli adolescenti, che sono stati picchiati selvaggiamente davanti a un nutrito gruppo di passanti.

Commenti