Obama: "Crac Lehman, c'è chi ignora la lezione"

"Stiamo iniziando a tornare nella normalità" ha detto il presidente degli Stati Uniti a Wall Street parlando della crisi finanziaria. "Il coinvolgimento del governo per stabilizzare il sistema finanziario è tuttora necessario, ma questa necessità sta calando"

Obama: "Crac Lehman, c'è chi ignora la lezione"

New York - "Per una ripresa piena del sistema finanziario ci vorrà del tempo" ma grazie alle misure adottate "stiamo iniziando a tornare alla normalità. Ma voglio enfatizzare questo: la normalità non può portare a compiacersi". Lo ha detto il presidente americano Barack Obama intervenendo alla Federal Hall di New York. Seduti in platea, fra gli altri, il sindaco della città Michael Bloomberg, il segretario al Tesoro Timothy Geithner, il presidente e amministratore delegato di Ubs America Robert Wolf, il managing director di Morgan Stanley Carla Harris, il vice presidente di Bank of America Harold Fold.

Le nubi si diradano La tempesta economica peggiore dalla Grande Depressione, che ha investito gli Stati Uniti comincia ad attenuarsi e "le nuvole del passato cominciano a dissolversi". Intervenuto fare il punto sullo stato di salute dell’economia americana un anno dopo il fallimento di Lehman Brothers il presidente ha precisato che "la situazione economica americana sta tornando alla normalità, ma per la ripresa ci vorrà tempo".

Nuove regole Obama ha sostenuto la necessità di nuove regole, "serve - ha detto - una riforma energica del sistema di finanza mondiale da affrontare all’istante", avvertendo che "non permetteremo gli eccessi privi di controllo sui mercati del passato".  

Basta aiuti di Stato Tuttavia, nonostante i segnali incoraggianti, Obama, facendo riferimento agli aggressivi piani di stimoli messi in atto, ha comunque avvisato che "Wall Street non può fare affidamento su un altro piano di soccorso basato sul denaro dei contribuenti" puntando l’indice contro i colossi di Wall Street che "non hanno imparato la lezione di Lehman", motivo per cui è importante che siano fissati "più rigidi standard sui livelli di capitale e liquidità".

La lezione del crac Lehman C’è qualcuno nell’industria finanziaria - ha aggiunto Obama -  che sta "ignorando le lezioni del crac di Lehman Brothers". Il presidente ha quindi lanciato un monito alle banche perché non abusino ulteriormente della fiducia dell’opinione pubblica pagando ingenti bonus per il 2009 ai top manager per guadagni "di breve termine".

 

 

 

Commenti

Grazie per il tuo commento