L'assicurazione per le vacanze: perché farla e a cosa serve

L'assicurazione per le vacanze permette di godersi il viaggio e affrontare qualsiasi imprevisto, prima e dopo la partenza: ecco come funziona e perché conviene stipularla

L'assicurazione per le vacanze: perché farla e a cosa serve

Partire per le vacanze è sempre un momento speciale, indipendente dalla stagione e dalla località di destinazione. Per viaggiare in totale sicurezza e proteggersi da eventuali inconvenienti, tuttavia, stipulare un'assicurazione è certamente una soluzione utile ed efficace.

L'assicurazione per le vacanze rappresenta una risorsa preziosa per godersi un periodo di riposo e di svago lontano da casa, preoccupandosi solo di rilassarsi e divertirsi e tenendosi al riparo da possibili rischi. Può capitare, infatti, di dover annullare un viaggio prenotato da tempo per motivi di salute o lavoro, oppure di smarrire il proprio bagaglio o di avere bisogno di assistenza medica durante la vacanza.

In questi e altri casi, la polizza assicurativa può offrire una soluzione a molteplici problemi, evitando la perdita del denaro speso e di dover interrompere il viaggio prima del previsto.

Cos'è e a cosa serve l'assicurazione per le vacanze

L'assicurazione per le vacanze è una polizza stipulata prima della partenza, spesso contestualmente alla prenotazione del viaggio e della struttura di pernottamento. Il suo obiettivo è quello di ottenere una serie di garanzie qualora dovessero verificarsi specifici problemi:

  • annullamento del viaggio;
  • furto o smarrimento dei bagagli;
  • problemi di salute durante la vacanza.

Generalmente la polizza assicurativa può essere personalizzata a seconda delle esigenze individuali, anche estendendola a tutti i membri della famiglia e selezionando le opzioni che si preferiscono. È possibile, ad esempio, specificare eventuali patologie di cui si soffre per poter richiedere l'assistenza medica adeguata, oppure integrare altre garanzie anche informandosi presso l'agenzia di viaggi o un consulente assicurativo.

Attualmente, inoltre, la maggior parte delle assicurazioni per le vacanze prevedono una copertura dedicata al Covid-19: questo tipo di polizze offrono garanzie in caso in caso di positività al virus sia prima della partenza sia nel corso del viaggio, anche rimborsando le spese di cancellazione delle prenotazioni e di una eventuale quarantena.

Perché conviene stipulare una polizza viaggio

A fronte di una spesa iniziale che varia in base alla copertura assicurativa prescelta, è possibile partire in totale tranquillità tutelandosi in anticipo da numerosi rischi e possibili inconvenienti. Sottoscrivere un'assicurazione per le vacanze consente di ottenere diversi vantaggi.

  • Risparmiare: può sembrare una contraddizione, ma aggiungere una polizza di viaggio in fase di prenotazione evita di sostenere spese anche cospicue durante la vacanza, ad esempio per acquistare beni di prima necessità in seguito allo smarrimento del bagaglio o per affrontare spese sanitarie impreviste.
  • Annullare la partenza senza penali: può capitare di dover cancellare una prenotazione anche a ridosso della data di partenza, un inconveniente che può costare caro in assenza di un'assicurazione ad hoc.
  • Anticipare il ritorno dal viaggio senza perdere denaro: anche in questo caso, una polizza eviterebbe la perdita di quanto speso inizialmente qualora fosse necessario rientrare prima del previsto.
  • Personalizzare l'assicurazione tenendo conto delle necessità individuali.

Nel caso in cui ci si rechi in un Paese estero, inoltre, è sempre necessario valutare il costo di eventuali spese mediche e sanitarie a livello locale, che possono scaturire in seguito a infortuni o malesseri. In casi come questi può essere necessario sottoporsi a una visita specialistica oppure organizzare un vero e proprio ricovero in ospedale, che senza una polizza di viaggio specifica potrebbe costare molto più dell'intera vacanza.

Commenti