Over

Torta Mimosa: come prepararla per i nipoti

Ricetta e passaggi per preparare una deliziosa Torta Mimosa da gustare con i nipoti, celebrando l’8 marzo in modo goloso e creativo

Torta Mimosa: come prepararla per i nipoti
Tabella dei contenuti

Preparare una deliziosa torta mimosa da gustare insieme ai nipoti è uno dei modi più originali e creativi per celebrare la Festa della Donna, cimentandosi ai fornelli e coinvolgendo i piccoli di casa. Questo dolce dall’aspetto colorato e invitante, infatti, è il simbolo dell’8 marzo e viene assaporato soprattutto in occasione di questa ricorrenza.

La torta mimosa, creata negli anni Cinquanta dal pasticcere Adelmo Renzi nella provincia di Rieti, viene chiamata in questo modo perché nel suo aspetto esteriore e nel colore ricorda proprio il fiore simbolo della Festa della Donna.

La ricetta originale prevede l’uso di una bagna alcolica per rendere meno asciutto il pan di Spagna, a base di liquore dolce come il maraschino o di limoncello, ma nulla vieta di sostituire questo ingrediente con una bagna analcolica preparata con succo di frutta, ad esempio di ananas, in modo da rendere il dolce adatto ai bambini di tutte le età.

Ingredienti della torta mimosa

Torta Mimosa impasto

Per preparare la torta mimosa è necessario realizzare sia il pan di Spagna sia la crema pasticcera da usare nella farcitura, unendo anche panna montata per renderla più delicata. In particolare, occorre preparare due dischi di pan di Spagna che verranno utilizzati rispettivamente per comporre la base della torta e per creare la copertura formata da piccoli pezzi, indispensabili per dare vita all’effetto mimosa.

Per ottenere un disco di pan di Spagna occorrono:

  • 180 gr di farina 00;
  • 6 uova intere;
  • 150 gr di zucchero;
  • un cucchiaio di lievito per dolci;
  • un pizzico di curcuma per intensificare il colore giallo (facoltativa).

Per realizzare la crema da usare per la farcitura, invece, è necessario disporre di:

  • 400 ml di latte;
  • 4 tuorli d’uovo;
  • 50 gr di amido di riso;
  • 130 gr di zucchero;
  • scorze di limone;
  • 250 gr di panna fresca.

Tutti i passaggi per creare la base e la crema

impasto

Per preparare il pan di Spagna è necessario montare le uova e lo zucchero, utilizzando preferibilmente le fruste elettriche, aggiungendo poi la farina e l’amido per ottenere un composto liscio e voluminoso.

L’impasto deve cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti, finché la superficie apparirà ben dorata. Una volta cotto e lasciato raffreddare, è necessario eliminare tutta la parte superficiale.

Per la crema, invece, si procede lavorando i tuorli con lo zucchero e integrando a poco a poco la farina, aggiungendo poi il latte caldo e le scorze di limone. A questo punto è necessario mettere il composto sul fornello, mescolando in continuazione finché non inizia a bollire e tenendola sulla fiamma per pochi minuti.

Una volta fredda, è possibile aggiungere alla crema la panna fresca montata a neve ferma, cercando di mescolare con movimenti che vanno dal basso verso l’alto.

Come assemblare e decorare la torta mimosa

Mimosa

Una volta ottenuti il pan di Spagna e la crema, si procede farcendo e assemblando la torta. Il primo pan di Spagna deve essere diviso in due dischi, bagnato con il liquore o con il succo e farcito con uno strato di crema.

A questo punto è necessario ricoprire la torta con

un po’ di crema da spalmare su tutti i lati, che servirà per far aderire i cubetti di pan di Spagna tutt’intorno. La torta mimosa può essere preparata in anticipo e conservata in frigorifero per un massimo di tre giorni.

Commenti