Padrone morde la sua cagnetta Il giudice: 300euro di multa

In Germania si è avverata la profezia dei manuali di giornalismo: un uomo ha morso il suo cane a un orecchio. Il giudice lo ha sanzionato con una multa e lui si è giustificato: "Stavo giocando"

Padrone morde la sua cagnetta 
Il giudice: 300euro di multa

Berlino - Alla fine è successo. Nei manuali di giornalismo lo insegnano da sempre. E' la notizia. L'inversione dei ruoli e delle tendenze. In Germania e la profezia si è avverata. Un uomo ha morso il suo cane.

Multato il padrone
Oltre ad essere entrato nelle cronache, il protagonista della vicenda, Mario H., un disoccupato di 39 anni, si è anche visto affibbiare una multa di 300 euro per maltrattamenti dal tribunale di Colonia. Tutto è cominciato, come rivela il quotidiano ’Bild’, quando il disoccupato, che sopravvive con un sussidio di povertà, è entrato con la sua bastardina Luna, 5 anni, in una birreria della città renana.

Un morso all'orecchio della cagnetta Dopo essersi seduto ad un tavolo, Mario H. ha cominciato a fare i dispetti alla sua cagnetta, prima tirandole la coda, poi mordendola ad un orecchio. Per sua sfortuna, nella birreria era entrata in quel momento una pattuglia di controllo della polizia, che dopo aver osservato il fatto ha sporto una denuncia per maltrattamenti nei confronti del disoccupato. La vicenda è finita davanti al giudice, che non ha creduto alle spiegazioni di Mario H., secondo il quale si è trattato solo di un innocente gioco. "Ogni tanto mi diverto a dare qualche piccolo morso a Luna, del resto anche lei fa lo stesso con me", ha spiegato. Il giudice è stato però irremovibile e gli ha comminato l’ammenda di 300 euro. L’unica consolazione per il condannato è stata che ad attenderlo fuori dal tribunale c’era la sua paziente e fedele cagnetta.

Commenti