Palermo, la grigliata di Pasqua sui tetti: interviene un elicottero della Polizia

Una operazione nel giorno di Pasqua che ha coinvolto le forze dell'ordine ha posto fine, anche con il supporto di un elicottero, ad una grigliata con decine di persone assembrate sul tetto di un palazzo nel quartiere dello Sperone a Palermo

Ci è voluto l'intervento di un elicottero della polizia e un'operazione congiunta delle forze dell'ordine per bloccare una grigliata sui tetti, nel giorno di Pasqua, nel quartiere Sperone di Palermo. Una operazione interforze che ha coinvolto polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale e che ha posto fine, anche con il supporto di un elicottero della polizia, ad una grave violazione delle norme di contrasto alla diffusione del Covid-19 con decine di persone, e anche diversi minori, assembrate sul tetto di un palazzo nel quartiere dello Sperone. In piazzale Ignazio Calona, dopo la segnalazione ricevuta da alcuni cittadini che avevano filmato la grigliata alternativa sui tetti di un palazzo, sono intervenute diverse pattuglie delle forze dell'ordine che nel pomeriggio sono dovuti intervenire procedendo all'identificazione di tutti i responsabili. E mentre canti e balli si svolgevano, in barba a qualunque divieto, sul terrazzo condominiale improvvisamente irrompe l'elicottero della Polizia e inizia il fuggi fuggi. Sequestrate e ritirate dalla Rap le sedie e grill utilizzati sul terrazzo per la improvvida scampagnata. "Anche grazie ai video che loro stessi hanno stupidamente diffuso, nei quali per altro non lesinavano insulti al sottoscritto - ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando - sarà più facile identificare questi incivili e incoscienti che hanno coinvolto in questa grave violazione anche numerosi minori, commettendo in un solo momento diversi reati"

Per tutti loro adesso scatteranno le sanzioni e le denunce previste dal decreto dello scorso 4 marzo contro la diffusione del contagio. "Non posso che esprimere gratitudine - ha detto Orlando -, che sono certo non essere solo mia ma di tutta la stragrande maggioranza dei palermitani e degli abitanti dello Sperone, alle forze dell'ordine che sono intervenute subito e in modo deciso". Insomma un pomeriggio movimento per chi ha cercato di eludere i controlli pensando di farla franca. Proprio ieri il comune di Palermo aveva presentato i nuovi droni che da oggi sono operativi per i controlli nel territorio. "In questi giorni festivi saranno impiegati per vigilare sul rispetto dei divieti legati al contrasto del Covid-19 - ha spiegato il comandate della municipale Vincenzo Messina - ma a regime diventeranno un utile strumento a sostegno di tutte le attività sia di vigilanza sia di repressione di attività illecite quali l'abusivismo o lo smaltimento illecito di rifiuti". I droni finita l'emergenza resteranno in organico alla polizia municipale e serviranno per la vigilanza contro gli illeciti di vario tipo sia amministrativi che civili. Inoltre, potranno essere equipaggiati con termoscanner.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Jon

Lun, 13/04/2020 - 10:09

Ma che bravi sono..!! Hanno distrutto una CeLLULA pericolosa di carne alla brace e spiedini..!! Usassero la stessa SOLERZIA contro la Mafia e gli spacciatori di droga, forse diventeremmo un paese civile..!! Questi non hanno nulla da fare..#tuttiacasa..!!

Albius50

Lun, 13/04/2020 - 11:08

Questi non sono proprio furbi, dovevano usare LUCIDO DA SCARPE NERO sul viso, e non gli sarebbe capitato nulla, dalla Prefettura al pilota dell'elicottero avrebbero detto di non fare nulla.

sbrigati

Lun, 13/04/2020 - 11:24

Non sono usciti da casa, tutto quello spiegamento di forze dell'ordine mi sembra esagerato.

Un Lettore

Lun, 13/04/2020 - 11:55

Sono sicuro che, da ora, tale giusto fervore nella ricerca ed arresto di delinquenti sarà esteso a ladri, spacciatori, papponi, mafiosi, assassini e fuorilegge d’ogni specie.