Si fingono poliziotti e tentano rapina: preso uno degli aggressori

L'episodio questa mattina a Palermo. Due malviventi si sono finti poliziotti e hanno bloccato un furgone che trasportava latticini e hanno tentato una rapina. Provvidenziale il passaggio di una volante della polizia

É stata sventata dall'intervento della polizia, una violenta rapina ad un corriere di latticini. Gli agenti sono riusciti ad arrestare uno dei due responsabili, il pregiudicato Giovanni Amodeo, 37enne del quartiere “Zisa”.

Provvidenziale è stato infatti il passaggio di una volante dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico nella zona del quartiere di “Villagrazia” che è coinciso con il tentativo di rapina andata in scena in quei frangenti in via Emily Balch. I poliziotti, seppur a distanza, hanno notato il furgone fermo ed in prima battuta hanno ritenuto potesse trattarsi di un guasto meccanico del mezzo, si sono insospettiti quando hanno scorto un ciclomotore davanti il mezzo ed hanno, pertanto, ritenuto di avvicinarsi.

In quei frangenti era, in effetti, in corso un’aggressione a scopo di rapina: due malviventi, tra cui Amodeo, a bordo di un motociclo avevano affiancato in marcia il corriere di latticini e gli avevano intimato di arrestare la marcia, accreditandosi quali appartenenti alle forze dell’ordine; l’autista del mezzo aveva diffidato da tali indicazioni e, temendo una rapina, aveva proseguito la marcia: ci aveva visto giusto ma nulla ha potuto fare quando i due malviventi gli hanno tagliato la strada, costringendolo a fermarsi; i complici hanno quindi aperto la porta della cabina ed hanno chiesto la consegna di denaro, avviando una colluttazione con la vittima, a conclusione della quale il malcapitato avrebbe certamente riportato la peggio se non fosse giunta la pattuglia a scompaginare i piani dei criminali; uno dei due è riuscito a fuggire, il secondo, Amodeo, è stato invece bloccato e tratto in arresto.

Il motociclo, posto sotto sequestro, è stato perquisito accuratamente anche a seguito dell’intervento dei poliziotti del Gabinetto regionale della polizia scientifica che hanno effettuato i rilievi, repertando elementi utili alle indagini ed all’individuazione del complice. La vittima del tentativo di rapina è stato curata sul posto da personale medico fatto giungere dai poliziotti. Ulteriori indagini sono in corso da parte degli agenti della Squadra Mobile per giungere all’identificazione del complice del rapinatore tratto in arresto.

Sempre a Palermo nel giro di poche ore dall’accaduto, la polizia ha dato un nome ed un volto al malvivente che, la notte tra venerdì e sabato, si era reso responsabile di una violenta aggressione ai danni di un autista Amat. Si tratta di un pregiudicato di soli 20 anni, residente nella zona di corso dei Mille che, a dispetto della giovane età, “vanta” un ragguardevole curriculum criminale, incrementato nel recente passato anche da condotte censurabili che, proprio all’interno degli autobus di linea, si sono concretizzate in reati contro il patrimonio, borseggi e rapine.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.