Personaggi

Fedez-Iovino, ora spuntano pure le minacce ai vigilantes: "Fatevi i c... vostri"

Le immagini delle telecamere incastrano il rapper. E spuntano dettagli compromettenti sul pestaggio di via Traiano

Fedez-Iovino, ora spuntano pure le minacce ai vigilantes: "Fatevi i c... vostri"

Ascolta ora: "Fedez-Iovino, ora spuntano pure le minacce ai vigilantes: "Fatevi i c... vostri""

Fedez-Iovino, ora spuntano pure le minacce ai vigilantes: "Fatevi i c... vostri"

00:00 / 00:00
100 %

Emergono nuovi dettagli sul caso che coinvolge Fedez e Cristiano Iovino. Riflettori accesi sulla rissa avvenuta nella discoteca “The Club” di Largo La Foppa e sul pestaggio subito dal personal trainer dei vip in via Marco Ulpio Traiano, nei pressi di CityLife. Il rapper nega ogni responsabilità – “io non c’ero”, la sua versione – ma secondo le immagini delle telecamere di sorveglianza del palazzo sarebbe stato proprio lui il primo a scagliarsi contro il rivale, reo di qualche apprezzamento poco elegante nei confronti di Ludovica di Gresy. Ma non è tutto: spuntano anche le presunte minacce rivolte ai vigilantes del palazzo.

Come riportato dalla Stampa, i due guardiani avrebbero confermato la presenza di Fedez. Dopo averlo riconosciuto, è stato fatto scattare l’allarme nonostante le presunte intimidazioni degli scagnozzi dell’artista: “Fatevi i ca… vostri, non chiamate nessuno”. Proprio per questo motivo, a poche ore dalla “spedizione punitiva” nei confronti di Iovino, Fedez sarebbe stato denunciato in Procura dai carabinieri per rissa, reato procedibile d’ufficio. Il personal trainer non ha querelato nessuno, ma ha novanta giorni per farlo. All’arrivo dell’ambulanza e dei carabinieri, era visibilmente spaventato e ferito, per la precisione un taglio sul sopracciglio e varie contusioni.

Secondo quanto ricostruito dai testimoni, sarebbero stati due uomini ad aggredire Iovino. Circostanza che sarebbe confermata dalle immagini: prima i due pugni di Fedez andati a vuoto, poi l'intervento di due sconosciuti – molto più grossi di lui. Dal furgoncino, in tutto, sarebbero scese nove persone, compresa una ragazza bionda, probabilmente la già citata Ludovica di Gresy. Tra gli altri il rapper Taxi B, il bodyguard Christian Rosiello e qualche altro volto noto della Curva Sud del Milan. Come anticipato, l’artista ha negato ogni suo coinvolgimento ma le immagini delle telecamere di sorveglianza potrebbero raccontare una verità diversa.

Seguiranno aggiornamenti.

Commenti