Piazza Affari chiude in rialzo con Europa e Wall Street. Ftse Mib +0,85%

Si chiude con il segno positivo una seduta a lungo incerta per la Borsa di Milano, che avvia la settimana con il Ftse Mib in rialzo dello 0,85% a 20.130 punti e l'All Share +0,88% a 20.664. Piazza Affari, dopo una buona apertura e un passaggio in negativo, ha seguito nel pomeriggio l'altalena di Wall Street, prima in calo e poi risalita. In calo i volumi scambiati, pari a 2,6 miliardi di controvalore. Contrastanti le indicazioni arrivate dai dati macro Usa: l'indice Fed di Chicago, calato a maggio, è però migliorato sul trimestre; consumi e redditi personali negli Stati Uniti sono cresciuti il mese scorso. Sul listino milanese, banche in buon rialzo con l'eccezione delle leggere flessioni dei due 'big' Intesa Sanpaolo (-0,43%) e Unicredit(-0,21%); in grande spolvero Banco Popolare (+3,88%) grazie al giudizio 'buy' emesso da Société Générale; bene anche Bpm (+2,76%), Mediobanca (+2,06%) e Ubi Banca (+2,2%). Segno positivo anche per Azimut (+1,33%) e, tra gli assicurativi, Generali (+1,5%). Svetta Exor (+4,77%), che con la controllata Fiat (+1,86%) recupera terreno dopo una settimana difficile; bene anche Pirelli (+2,92%) con Camfin (+4,82%) e Prysmian (+2,12%). Prevalenza di segni positivi anche nel comparto energetico, con Eni +1,29%, Saipem +0,95%, Snam Rete gas +0,52% ed Enel +0,77%; in controtendenza A2a (-0,52%) e Terna (-0,83%). Bene Impregilo (+1,77%); rialzi anche per Italcementi (+0,53%) e Buzzi (+2,72%), quest'ultima promossa a «outperform» da Cheuvreux. Dopo un avvio negativo, Telecom Italia chiude a +0,91%; sale in chiusura anche Stm (+1,11%). Segno positivo per Geox (+3,47%) che beneficia delle parole del fondatore Mario Moretti Polegato che ha annunciato l'apertura di 30 nuovi negozi nel 2010 e ha parlato di nuovi ordini in crescita; nel lusso sale anche Luxottica (+1,83%). Bene anche Autogrill, +2,14%. Tra i pochi titoli in controtendenza sul paniere principale ci sono Finmeccanica -0,34% e Lottomatica -0,9%.
Le Borse estere. Le Borse europee chiudono tutte positive, tranne Atene che cala dell'1,07% . Londra sale dello 0,5% . Francoforte dell'1,43%, Parigi dell'1,61, come Madrid e Atene. I bancari vanno bene dopo che il G8 non approva la tassa sugli istituti finanziari.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti