Piazza Affari chiude in rialzo sotto massimi, Ftse Mib +1,51% Su energia

Chiusura di seduta in rialzo ma sotto i massimi per la Borsa valori, che nel finale ha accusato l'andamento incerto di Wall Street dopo dati macroeconomici in parte deludenti. L'indice Ftse Mib chiude con un progresso dell'1,51%, a 19.473 punti, mentre l'All Share sale dell'1,47%. Per Piazza Affari una seduta al recupero, con la domanda che nella prima fase si è distribuita su tutto il listino, di riflesso ai guadagni precedenti a New York e Tokyo. L'indice in questa fase è salito fino a toccare un massimo del 3%. Nel pomeriggio l'arrivo dei dati Usa su produttività e ordini di beni industriali, entrambi sotto le attese, ha un pò smorzato l'entusiasmo a Wall Street, influendo anche sulla nostra Borsa. Molta attesa comunque per il rapporto sulla disoccupazione che sarà diffuso domani, preceduto oggi dai dati settimanali sui sussidi. Scambi nella media, a 3,5 miliardi di euro di controvalore. Il rialzo del greggio, determinato dal calo delle scorte, ha favorito i titoli dell'energia e delle infrastrutture collegate. Saipem ha chiuso con un +4,03%, Tenaris a +2,36%. Bene Eni con un +2,57%, Enel +2,36%, A2A +2,26%, più distanti i difensivi. Bene le ex municipalizzate. Rialzo per Fiat (+2,19%) che dopo aver toccato anche il +4% non riesce a confermarsi sopra la soglia dei 9 euro. La casa torinese sale per i buoni dati di vendita di Chrysler a maggio, e per le previsioni positive sul settore nel 2010 del numero uno di Renault, Carlos Ghosn. Su anche Exor (+1,68%) e nell'industria Pirelli (+2,95%) e Finmeccanica (+2,71%), ancora sull'eco della commessa vinta ieri da Thales Alenia. In ambito bancario Unicredit chiude con un +0,43%, Intesa +1,68% su nuove indiscrezioni circa la cessione di un 20% Fideuram al fondo Usa H&F. Banco Popolare sale dell'1,39% (sembra vicina l'acquisizione di Carilucca), giù Ubi (-0,14%). Generali (+0,95%) definisce «premature» le voci su un interessamento per le attività asiatiche di Aig. Bene il lusso, con Luxottica +2,46% e Geox +2,17%, ferma Telecom, nelle tlc strappa Tiscali con un +5,67%.
Le Borse estere. Chiusura in rialzo per le borse europee, intorno ai massimi da due settimane, sulla scia di Wall Street. A Francoforte il Dax guadagna l'1,23% e a Parigi il Cac 40 sale dell'1,59%. A Londra l'Ftse 100 segna un +1,16% .

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti