Di Pietro: "Non polemizzo con Napolitano" Bobo Craxi: "Dal Colle verità e giustizia"

Bobo Craxi: "Il messaggio del presidente della Repubblica scolpisce una parola di verità e giustizia sulla figura di Craxi". Laconico il commento di Di Pietro: "Preferisco non fare polemica con il Capo dello Stato". Ferrero: ""L'impronta di Craxi è indelebile sì, ma negativa"

Roma - "Preferisco non intervenire. Non voglio fare alcuna polemica con il Capo dello Stato". Così il leader dell’Itaia dei valori, Antonio Di Pietro,  risponde a chi gli chiede un commento a caldo dopo che è stato reso noto il contenuto della lettera che Napolitano ha scritto alla vedova Craxi. L'ex pm preferisce non polemizzare direttamente, anche se in questi giorni ha più volte espresso il proprio giudizio di condanna sulla figura del leader socialista scomparso dieci anni fa.

Bobo Craxi: verità e giustizia dal Colle "Il messaggio del Capo dello Stato scolpisce una parola di verità e giustizia su Bettino Craxi". È il primo commento fatto da Bobo Craxi, durante la registrazione della trasmissione Porta a Porta, al messaggio inviato dal Quirinale. "Napolitano - ha detto ancora Craxi - riconosce i suoi meriti politici di cui si sta parlando in questo decennale della sua scomparsa che - ha aggiunto - deve essere incardinato in una una vicenda politica e storica di cui il nostro Pese deve essere compartecipe. Io ne approfitto per ringraziare il Capo dello Stato. Lo ha già fatto mia madre a nome nostro. Tramite il Capo dello Stato voglio ringraziare anche tutti i cittadini italiani con cui in queste ore, in questi giorni, abbiamo discusso attorno alla figura di Bettino Craxi con maggiore serenità, con senso di giustizia e partecipazione. Questa discussione è stata fatta - ha concluso Craxi - sia da amici, che da vecchi compagni ma anche da avversari politici. Rendendo come è giusto alla persona gli onori e discutendone anche gli errori, ma facendolo con serenità".

Ferrero: impronta negativa "Non condivido il giudizio dato su Craxi dal Presidente della Repubblica". È Paolo Ferrero, portavoce nazionale della Federazione della Sinistra, ad aggiungere che "l’impronta di Craxi sulla politica italiana è indelebile sì, ma in quanto tutta negativa: Craxi è stato un campione in tangenti, nell’aumentare il declino dell’Italia e nell’imbastire politiche fortemente antioperaie".

Donadi: intervento da Sibilla cumana "Quelle del Capo dello Stato mi sembrano affermazioni del tipo della Sibilla cumana che cambia il suo senso a seconda di come si mettono le virgole". Questo il giudizio espresso da Massimo Donadi (Idv) sul messaggio del Quirinale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.