Attacco all'Iran, Usa avvertiti ma non coinvolti nel blitz d'Israele

Prima dell'attacco gli Stati Uniti sono stati informati ma non avrebbero fornito alcun sostegno all’operazione

Attacco all'Iran, Usa avvertiti ma non coinvolti nel blitz d'Israele
00:00 00:00

Nella notte è scattata la rappresaglia di Israele contro l'Iran, dopo l'attacco subito sabato scorso. Esplosioni si sono avvertite nel Paese. Teheran, che non ha ancora confermato l'attacco subito, ha attivato la difesa aerea e si sono avvertite alcune esplosioni vicino all'importante base militare di Esfahan, nel centro del Paese, che ospita l'ottava divisione dell'aeronautica militare.

L’esercito israeliano "non ha commenti da fare in questo momento" ma non ci sarebbero impianti nucleari tra i bersagli dell’attacco lanciato all’Iran. Lo riporta la Cnn, che ha chiesto notizie riguardo le esplosioni sentite in Iran. Gli obiettivi degli attacchi, secondo un rappresentante dell’amministrazione Usa, non sarebbero nucleari.

Nessun danno è stato causato dall'attacco notturno, ha detto alla tv di stato iraniana Siavosh Mihandoust, comandante dell'esercito iraniano, aggiungendo che il forte rumore che si è udito nella notte a Isfahan era dovuto ai sistemi di difesa aerea che avevano preso di mira un "oggetto sospetto". I media iraniani stamani hanno diffuso alcune mmagini di Ifshan minimizzando i danni. Le difese aeree iraniane avrebbero abbattuto tre droni vicino alla base di Isfahan, ha reso noto l'agenzia spaziale iraniana. "Hanno detto che abbiamo lanciato 500 droni e missili suicidi, ora rispondono con tre di questi droni, che sono stati tutti abbattuti", scrive su X il portavoce dell'agenzia spaziale iraniana Hossein Dalirian.

Prima dell'attacco gli Stati Uniti sono stati informati ma non avrebbero fornito alcun sostegno all’operazione, secondo quanto riferito dai media statunitensi. Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin ieri ha parlato con il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant delle "minacce regionali e delle azioni destabilizzanti dell'Iran in Medioriente". Secondo i media statunitensi, che citano un rapporto del Pentagono, la telefonata sarebbe avvenuta prima che Israele effettuasse l'attacco all'Iran. I due ministri avrebbero anche discusso "dell'importanza di aumentare e sostenere il flusso di aiuti umanitari ai civili di Gaza", anche attraverso la nuova rotta dal porto di Ashdod in Israele.

''Buon compleanno Khamenei''.

Diversi utenti sui social network hanno scritto questa frase per commentare il raid israeliano contro l'Iran, tenuto conto che è avvenuto nel giorno dell'85° compleanno del Grande Ayatollah Ali Khamenei, nato il 19 aprile 1939.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica