Terrore a New York: spari in metropolitana nell'ora di punta. Ora è caccia all'uomo. "Attenti, è pericoloso"

Agguato a Brooklyn: 29 feriti. "La pistola si è inceppata, trovate armi ad alta capacità". La polizia: "Movente ignoto, non è terrorismo". Si cerca un afroamericano, indossava un gilet arancione e una maschera antigas

Terrore a New York: spari in metropolitana nell'ora di punta. Ora è caccia all'uomo. "Attenti, è pericoloso"

Torna la paura a New York, che per un attimo ripiomba nell'incubo attentati. Ieri mattina durante l'ora di punta almeno 29 persone sono rimaste ferite in una sparatoria nella metropolitana a Brooklyn e le prime immagini diffuse dai media sono drammatiche: tanto fumo, persone sedute per terra coperte di sangue, altre accalcate che cercano di scappare. Ancora è presto per capire la causa del gesto, ma il capo della polizia di New York ha detto che l'incidente non è indagato come un atto di terrorismo.

Intanto è caccia all'uomo per catturare il sospetto autore, che è riuscito a scappare: è stato descritto come un afroamericano di circa 80 chili alto 1,65 che indossava una maschera antigas e un giubbotto verde di quelli che usano i lavoratori nelle costruzioni, con sotto una felpa grigia. La polizia sta cercando un furgoncino U-Haul con la targa dell'Arizona. Dalle prime informazioni diffuse dalle forze dell'ordine si apprende che gli agenti hanno ricevuto una chiamata di emergenza alla stazione della metropolitana 36th Street' vicino alla 4th Avenue, nel quartiere di Sunset Park, poco prima delle 8.30 locali, le 14.30 italiane. I vigili del fuoco sono accorsi sul posto e anche l'Fbi è coinvolto nelle indagini. Inizialmente era stata diffusa la notizia che nell'area c'erano diversi ordigni inesplosi, circostanza poi smentita dalla polizia. Anche il presidente americano Joe Biden è stato informato e come riferito dalla portavoce della Casa Bianca si è detto disponibile a fornire tutto l'aiuto possibile sulle indagini. Fate attenzione là fuori, state all'erta, e' stato l'appello lanciato ai residenti di New York dalla governatrice dello stato Kathy Hochul riferendosi al sospetto della sparatoria, che è ancora in fuga ed è pericoloso. Hochul ha affermato che bisogna inviare un solo messaggio: Basta sparatorie di massa, basta sconvolgere le vite delle persone, fermiamo la follia di questi crimini. E ha promesso di impegnare "tutte le risorse dello stato di New York per fermare il boom dei crimini e tornare alla normalità dopo due anni difficili. Il capo dell'Nypd Keechant Sewell ha detto che la sparatoria è iniziata all'interno di un vagone della metro. Dei feriti nessuno è in pericolo di vita - ha fatto sapere - 10 sono stati colpiti con proiettili di armi da fuoco e 5 sono in condizioni critiche ma stabili. Mentre per quanto riguarda il movente ha affermato: Non conosciamo ancora il motivo della sparatoria, ma non escludiamo nulla. Sul luogo della sparatoria non c'era il sindaco della Grande Mela Eric Adams, in quarantena dopo essere risultato positivo al covid domenica, ma in un messaggio inviato dalla sua residenza ha confermato che l'autore ha lanciato dei fumogeni per creare il caos, come avevano riferito dei testimoni, aggiungendo: Non permetteremo ai newyorkesi di essere terrorizzati, neanche da un singolo individuo. I media hanno riferito che la polizia ha rinvenuto nella stazione della metropolitana diverse armi ad alta capacità, e che la pistola del sospettato si è "inceppata" durante l'attacco.

Uno dei primi video della sparatoria, trasmesso dalla Cnn, è stato girato da Yav Montano, un pendolare come tanti altri. "Non sono riuscito a vedere nulla di quello che accadeva sulla banchina, solo tanto fumo - ha raccontato -. Sembravano fuochi d'artificio, avevamo difficoltà a respirare. Le persone sulla metro erano molto agitate, tutto quello che so è che ho visto tanto sangue. L'area intorno alla metro è stata completamente bloccata e la polizia ha messo a disposizione un numero per possibili informazioni sull'incidente, soprattutto per la condivisione di video che potrebbero aiutare a identificare il sospetto, mentre gli elicotteri sono in volo su New York. Requisiti anche tutti i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona e della metro. Molti treni sono stati sospesi sia a Brooklyn che a Manhattan e agli studenti di diverse scuole della zona è stato chiesto di restare all'interno degli edifici. La fermata di Sunset Park è uno degli svincoli più importanti della metro a Brooklyn e si trova in un quartiere residenziale a netta maggioranza bianca. Li vicino c'è Industry City, spazio che fa parte del programma per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie: è uno dei maggiori complessi post-industriali di New York, con 16 edifici che si affacciano sul lungomare oggi diventati sede di molte attività creative, negozi di arredamento e abbigliamento, bar e ristoranti, spazi per mostre ed eventi. L'incidente è avvenuto appena un giorno dopo che il presidente Biden ha annunciato nuove misure per il controllo delle armi, aumentando le restrizioni sulle «pistole fantasma», le armi difficili da rintracciare che possono essere assemblate in casa.

Commenti