Condanna revocata al suocero. Anzaldi: "Conte ha agito nelle tenebre..."

Il renziano Michele Anzaldi annuncia di essere pronto a presentare un'interrogazione parlamentare per fare luce sulla vicenda della legge ad personam, fatta per il cognato di Conte

"Il Governo dica con chiarezza di chi è stata la manina che ha inserito la depenalizzazione dell’evasione della tassa di soggiorno nel decreto". Il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi, intervistato da ilGiornale.it, chiede che il governo faccia luce sul caso della condanna per peculato del padre della compagna di Conte, cancellata grazie ad una norma del Dl Rilancio.

Lei ha parlato di “legge ad personam”. Perché?

“Quando la norma sulla depenalizzazione dell’evasione della tassa di soggiorno spuntò nel decreto Rilancio, che doveva servire a rilanciare l’economia subito dopo la fase più acuta della pandemia, ci fu chi, compreso il sottoscritto, paventò il rischio che fosse una legge ad hoc per il suocero del premier. Non era chiaro, infatti, come la depenalizzazione di un atto di evasione fiscale e peculato potesse servire a rilanciare l’economia. Ci fu detto che era una strumentalizzazione, perché la norma non si poteva applicare retroattivamente, e la condanna al proprietario dell’Hotel Plaza era ormai passata in giudicato, peraltro patteggiata".

E invece...?

"E, invece, oggi scopriamo che quella norma è stata applicata retroattivamente solo nel caso del Plaza, come rivela Franco Bechis sul Tempo, con la cancellazione della condanna a 1 anno e 2 mesi ma senza il raddoppio della sanzione previsto nella norma, che avrebbe significato un pagamento fino a 4 milioni: una storia incredibile. Ma ora chiedo che sia fatta massima trasparenza”.

Che tipo di trasparenza chiede?

"Quella norma è stata inserita nel decreto dal Governo, prima ancora che il decreto arrivasse in Parlamento, quindi è completamente di origine governativa. Nella versione uscita dal Consiglio dei ministri e pubblicata in Gazzetta ufficiale il 19 maggio quel comma già c’era. Quale è stato l’ufficio legislativo del Governo che l’ha voluto? È stato il ministero dei Beni culturali e turismo, cui le norme del settore dovrebbero teoricamente fare riferimento? Oppure è arrivato da qualche altro ministero? Oppure a inserirlo è stato il Dagl (Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi ndr) che fa diretto riferimento a Conte a palazzo Chigi? La stranezza è che quella norma non è stata rivendicata pubblicamente da nessuno, di certo non dal ministro del Turismo. Se era davvero così utile per il rilancio dell’economia, perché nessuno l’ha sottolineato?".

Che cosa si aspetta quindi?

“Sarebbe utile e corretto che venissero pubblicati i verbali della seduta del preconsiglio dei ministri che ha dato il via libera a quella norma, per risalire al responsabile e fare piena trasparenza. Il preconsiglio è l’organo che si occupa della redazione formale di un decreto, si svolge a Palazzo Chigi con i capi legislativi di tutti i ministeri e viene presieduto dal capo del Dagl, nominato dal presidente Conte. Ogni decreto, prima ancora di arrivare in Consiglio dei ministri, passa da lì".

Si spieghi meglio...

"Tutti i ministeri inviano al Dagl le proposte di articolato da inserire nel decreto, poi è il Dagl che si occupa concretamente di assemblare il tutto e redigere formalmente il decreto. A questo punto è doveroso che la gestazione di quel comma, un vero e proprio colpo di spugna, sia resa pubblica. Se il governo non lo farà a breve, se a svelarlo non sarà qualche doverosa inchiesta giornalistica, lo chiederò formalmente con un’interrogazione parlamentare”.

Conte, in passato, ha attaccato Salvini e Meloni dichiarando che non voleva agire "col favore delle tenebre". Non le sembra che questo caso, quello del Recovery e dei servizi segreti, dimostrino proprio il contrario?

"Direi che questa volta lo ha certificato con una pec.Perché se lei chiede un parere ai ministri su dei progetti illustrati in 128 e per un importo di 200 miliardi in poche ore con una pec inviata alle due di notte, se non è quello il favore delle tenebre non saprei dire".

In passato il M5S avrebbe chiesto le dimissioni, mentre ora tutto tace. Siamo di fronte a un caso di garantismo a senso unico?

"Mi pare evidente: i Cinquestelle si sono sempre mostrati durissimi con gli altri e garantisti con i loro, spesso anche oltre l'omertà. Qui non si tratta di garantismo, ma di trasparenza".

Alla luce di qusto caso e delle recenti tensioni nella maggioranza, secondo lei, Conte dovrebbe dimettersi?

"Al presidente del Consiglio Italia Viva ha chiesto un netto cambio di rotta, è evidente che così non si può andare avanti. Io mi spingerei personalmente anche oltre, ma mi rimetto alla posizione espressa dal partito. Se questo cambio concreto, tangibile non arriva da lui, è evidente che arriverà dal Parlamento".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

antoniopochesci

Sab, 12/12/2020 - 10:19

L'on. Michele Anzaldi è uno dei parlamentari che apprezzo di più perché è uno dei pochi che non ha remore e veli ideologici che gli impediscano di prendere posizione sui vari aspetti della vita politica. Non mi appassionano i processi alle intenzioni cui ricorrono in particolare i giustizialisti e quanti si lanciano in sentenza perché incapaci di ragionare e soprattutto di argomentare, ma è chiaro che sul caso sollevato dall'on. Anzaldi ogni cittadino ha il diritto/dovere di pretendere che venga fatta piena luce e trasparenza sull'iter di certi provvedimenti legislativi che hanno portato al caso in questione. Quindi, senza richiamare le sguaiate grida di chi ieri si stracciava le vesti contro presunte leggi ad personam, ritengo come minimo doverosa un'interrogazione parlamentare che inchiodi i Ponzio Pilato che affollano Governo e Parlamento ad assumersi coram populo le proprie responsabilità.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 12/12/2020 - 10:24

Ma è possibile se è vero? E nessuno dice niente? Nemmeno il PdR ?

Happy1937

Sab, 12/12/2020 - 10:36

A questo individuo , condannato per peculato, la revoca della condanna. A una brava persona come Del Turco ,la revoca della pensione. Una porcheria di questo genere dalla Casellati non me la sarei mai aspettata.

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 12/12/2020 - 10:46

Adesso è tardi le "Norme" vanno lette e discusse prima altrimenti siete "complici". E questo sarebbe il governo "degli onesti e capaci"? PD e M5S nessuna vergogna?.

Giorgio Colomba

Sab, 12/12/2020 - 10:52

Nel Belpaese le leggi "ad personam" applicate retroattivamente servono o a condannare Berlusconi o a "salvare" il suocero di Giuseppi.

fabioerre64

Sab, 12/12/2020 - 10:55

Oltre che bugiardo ed incapace anche disonesto?

timoty martin

Sab, 12/12/2020 - 10:56

Tempo fa, qualcuno aveva battezzato Conte: "Pinocchio" !! Allora era proprio vero !!! Che vergogna, che faccia di bronzo. E poi ci parla di transparenza... Via subito, torni a casa. Dovrebbe pagare i danni gli Italiani.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 12/12/2020 - 11:06

questa è la sinistra, quella che piace tantissimo ai babbei comunisti grulli :-) ah si c'è la legge ad personam... ma cosa volete che sia? a berlusconi, niente di che.... :-)

jaguar

Sab, 12/12/2020 - 11:16

Conte che agisce nelle tenebre è abbastanza inquietante.

xgerico

Sab, 12/12/2020 - 11:28

Qualcuno mischia le carte! la condanna cè stata, le somme dovute sono state date con tutti gli interessi. Il reato era di "evasione/peculato" e non frode (penale). Risultato la cancellazione del reato con patteggiamento!

filoforte

Sab, 12/12/2020 - 11:42

Travaglio batti un colpo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 12/12/2020 - 12:36

Magie dei sinisrti. Loro possono.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 12/12/2020 - 12:57

Conte ha agito nelle tenebre...",,,come il suo solito e come i......

hellas

Sab, 12/12/2020 - 13:22

X Gerico... sei veramente patetico, e ostinato nel difendere l’iindifendibile... ma i tuoi commedia sono la prova che a sinistra siete incapaci di spirito critico. Tre narici, un neurone

ItaliaSvegliati

Sab, 12/12/2020 - 13:23

Questa è la prova che viviamo in una DITTATURA, altro che Maduro!!!

leopard73

Sab, 12/12/2020 - 13:32

L'italia non si rimetterà mai in sesto con questi ciarlatani al GOVERNO in PIÙ abbiamo una giustizia che fa ACQUA da tutte le PARTI!!!

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Sab, 12/12/2020 - 13:45

Ovviamente l'uomo al colle tace, come suo costume. E d'altronde, se tace la gente alla quale sta bene tutto (pecorume da allevamento), ci si merita tutto questo. Diventeremo presto un paese povero, che peccato dopo aver avuto il miglior stile di vita al mondo.

ItaliaSvegliati

Sab, 12/12/2020 - 14:04

Mi chiedo quale sia la giustizia di questo paese, Salvini a processo per i fatti noti ed il governo Conte no, invece nel caso delle leggi a favore del suocero nessuno indaga....pazzesco!!! Viene fortemente messa in dubbio la DEMOCRAZIA di questo paese!!!

gionnn

Sab, 12/12/2020 - 14:09

SOLO CONTE NON POTEVA FARE E TUTTI IL GOVERNO UNA MASSA DI VENDUTI

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 12/12/2020 - 14:16

xgerico Sab, 12/12/2020 - 11:28 Se le leggi fossero lette e discusse(come dovrebbe essere)nelle sedi opportune,ossia in Parlamento,prima di essere firmate ed approvate dalle Camere,rilette e ancora rilette per evitare che non ci fossero modifiche fatte a priori da qualche manina e ad personam tutto questo non ci sarebbe,non crede?

Iacobellig

Sab, 12/12/2020 - 14:17

Subito gli atti per chiarire come sia stato possibile inserire la norma che ha consentito la revocata della condanna penale all’evasore “suocero” di Conte! Uno schifo, un affronto ai milioni di italiani ONESTI che pagano le tasse fino all’ultimo centesimo, mentre il soggetto “suocero” di Conte evade 16 mln al fisco e 2 mln al Campidoglio per tasse di soggiorno che gli ospiti dell’hotel di proprietà hanno versato. Andare a fondo a questo schifo!!!

Iacobellig

Sab, 12/12/2020 - 14:22

Mattarella na tu leggi i decreti che firmi! Non l’hai vista la nota nel decreto che avrebbe avvantaggiato l’evasore “suocero” di Conte? Per quale motivo gli Italiani ti pagano ? Strano, Ti sei accorto della sanzione troppo alta contenuta nel decreto contro le ONG di Salvini e C. e non ti sei accorto di quella che avrebbe salvato l’evasore suocero di Conte?

batpas

Sab, 12/12/2020 - 14:31

L' abusivo è un furbone o un ingenuo ? possibile che nessuno se ne sarebbe accorto ?

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Sab, 12/12/2020 - 14:42

Come quell'altro genio di Fini con il cognato anche il Conte deve spiegare qualcosa... E l'opposizione deve andare giù duro....non collaborazione istituzionale per farsi prendere in giro

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Sab, 12/12/2020 - 14:46

Capisco che l'opposizione non voglia sembrare strumentalizzare il fatto ma addirittura lasciare ad un esponente di un partito di governo l'iniziativa...! Sempre che Italia Viva non lo faccia solo per alzare il prezzo...temo

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 12/12/2020 - 14:52

..... Mattarella è inquieto: 'Ora serietà per il Paese' ..... si, serietà, a cominciare da questo caso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

marc59

Sab, 12/12/2020 - 15:04

Il Quirinale chiede serietà? È da più di un un'anno che dimostrano il contrario tutte le istituzioni. Poi viene a farci la paternale? Da che pulpito.

Ritratto di Trinky

Trinky

Sab, 12/12/2020 - 15:12

Quel tale presidente della repubblica che parla sempre di trasparenza ha niente da dire?

Santorredisantarosa

Sab, 12/12/2020 - 15:19

LATINISTI PER FAVORE NON SPARATE A ZERO CONTRO IL SOTTOSCRITTO, PERO' C'E' DA DIRE CHE E' UNA LEGGE AD SUOCERUM. PIU' O MENO HO FATTO CAPIRE MOLTO.

giovanni235

Sab, 12/12/2020 - 15:34

Chiedere l'intervento di Mattarella è come chiedere l'intervento di Tutankamon.Lo volete capire o no,voi che chiedete sempre di Mattarella!!!!!!!!!|

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 12/12/2020 - 17:20

Se ho capito bene ciò che ho appena letto, la situazione politica del Conte “faccio tutto io” non è più molto forte. Un deputato di Italia Viva, tale Michele Anzaldi, intervistato da ilGiornale.it, chiede che il governo faccia luce sul caso della condanna per peculato del padre della compagna di Conte, cancellata grazie ad una norma del Dl Rilancio. Dai Dpcm e dalle chiacchiere si passa a situazioni molto pesanti. Staremo a vedere.

silvano45

Sab, 12/12/2020 - 17:30

Marchette leggi ad personam per amici e giornali di regime che non stanno in piedi con le loro gambe occupazione di poltrone sedie e sgabelli anche per incapaci e poco istruiti orale curriculum da divano di casa questo è il nuovo che avanza?