Gli auguri di Berlusconi a papa Francesco: ​"Noi giovanotti forti e tenaci"

L'abbraccio di Berlusconi a Bergoglio: "Compiamo quattro volte 20 anni...". Poi l'incoraggiamento: "Continui sempre così"

Gli auguri di Berlusconi a papa Francesco: ​"Noi giovanotti forti e tenaci"

"Auguro a questo mio coetaneo di continuare sempre così! In fondo, davvero abbiamo entrambi compiuto non ottanta ma quattro volte vent'anni. Che Dio La benedica, Santo Padre". Sono alcune delle toccanti parole di augurio che Silvio Berlusconi ha inviato, tramite il settimanale Oggi, a Papa Francesco in occasione del compleanno che cadrà sabato. "Noi del '36 - scrive l'ex presidente del Consiglio - siamo dei giovanotti forti e tenaci".

Il prossimo 17 dicembre papa Francesco spegnerà ottanta candeline. "Anche se l'età avanza - scrive Berlusconi - non indietreggiamo nei confronti delle responsabilità alle quali siamo stati chiamati e che la vita continua a proporci. Papa Francesco è un esempio per tutti di dedizione e di forza serena e determinata, sostenuta e alimentata dall'avere forti convinzioni e forti motivazioni". "Oltre a questo, è anche molto bravo a comunicare in modo chiaro e comprensibile a tutti il messaggio della misericordia del Vangelo: con le parole, con i gesti e con l'esempio", continua il Cavaliere secondo cui la "testimonianza e il desiderio di cambiamento" del Santo Padre sono "la prova che davvero la giovinezza non è un fatto anagrafico ma dipende dal cuore e da come si affronta la vita".

La lettera di Berlusconi si conclude con un augurio. "Auguro a questo mio coetaneo di continuare sempre così! In fondo - scrive - davvero abbiamo entrambi compiuto non ottanta ma quattro volte vent'anni. Che Dio La benedica, Santo Padre".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti