La grande battaglia in Senato Voto per voto: cosa accadrà

Il governo rischia di non avere la maggioranza sulla decisiva risoluzione su Mes e Recovery Fund. La fronda dei ribelli pentastellati

Sull’orlo di una crisi di nervi. La maggioranza giallorossa rischia di spaccarsi (ulteriormente) e di non avere i 159 voti necessari per approvare la decisiva risoluzione su Mes e Recovery Fund. Gli ultimi giorni sono stati assai turbolenti per Giuseppe Conte e le forze di governo. Prima la protesta della nutrita fronda pentastellata contraria al Fondo Salva Stati, poi l’inaspettato sgambetto di Italia Viva, contraria a come l’esecutivo sembra voglia gestire i fondi che arriveranno dal Next Generation Ue.

"Il problema non è solo la governance del Recovery, è tutto il piano. Se pensano che io stia scherzando, mi conoscono poco. Se non cambia, io mi sgancio", le parole sibilline di Matteo Renzi riportate da La Repubblica. E a quelle dell’ex rottamatore si sono sommate le dichiarazioni di Maria Elena Boschi: “Il governo rischia? Spero di no, ma temo di sì...”.

Domani, mercoledì 9 dicembre, il presidente del Consiglio sarà in Parlamento alla vigilia del Consiglio europeo per presenterà la risoluzione di maggioranza su Mes e Recovery Fund; la risoluzione di maggioranza sarò votata domani dopo le comunicazioni dell’inquilino di Palazzo Chigi. Nel mentre il numero dei ribelli del Movimento 5 Stelle si è ridotto di numero, ma a Palazzo Madama sarebbero ancora in cinque o in sei i contrari (mentre sono una decina a Montecitorio).

Così fosse, i giallorossi si dovrebbero salvare per il rotto della cuffia: facendo la conta dei voti, infatti, il governo riuscirebbe ad arrivare ai 159 voti necessari per ottenere la maggioranza (fissata proprio a 159), grazie al voto favorevole di dodici senatori de gruppo misto, di otto senatori della Autonomie e del senatore di Forza Italia Andrea Cangini. I contrari arrivano invece a 144, mentre gli indecisi – al momento – sono 14. Numeri ballerini che non possono certo rassicurare Conte.

Tornando alle grane in casa M5s, come spiega il Corriere della Sera, i dissidenti sarebbero Mattia Crucioli, Barbara Lezzi e Bianca Laura Granato. "Altri - e tra questi si parla di Nicola Morra e Elio Lannutti - potrebbero decidere di astenersi o di abbandonare l'Aula. C'è anche il tema delle sanzioni: se Lezzi o Morra votassero no, potrebbero essere espulsi o sospesi?", scrive ancora il Corsera, delineando una situazione da vera e propria polveriera in casa M5s. Domani il voto in Senato e la resa dei conti per Conte e la sua maggioranza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 08/12/2020 - 12:40

Staremo a vedere. Ciò che sappiamo è che l’attuale è un governo di pastafrolla e che, sotto la guida dell’avvocato Conte, sta combinando molti guai, di cui alcuni sono già in fase definitiva.

delenda_carthago

Mar, 08/12/2020 - 13:47

spero che la destra si decida a sfiduciare i puffetti blu e si torni a votare quanto prima

maurizio50

Mar, 08/12/2020 - 13:50

Questi sciagurati, pur di stare incollati alla sedia, ci stanno portando alla catastrofe economica. E' veramente il momento di mandarli a casa; tutti , uno per uno, cominciando dall'arrogante ducetto foggiano fino all'ultimo rincalzo!!!!!

Ritratto di pulicit

pulicit

Mar, 08/12/2020 - 13:53

Potrei scommettere al buio che è tutta farsa.Passerà e tutti felici e contenti ma vergognosi e anti Italiani.regards

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 08/12/2020 - 13:54

Voteranno compatti;è il loro mantra perpetuo.

maxfan74

Mar, 08/12/2020 - 14:02

La politica si fa per soldi, e figurati se faranno cadere il Governo...per poi andare a lavorare...

kytra1936

Mar, 08/12/2020 - 14:06

Siamo nelle mani di inetti e sordidi azzeccagarbugli che pur di non mollare lo strapuntino strapagato riescono a sottilizzare tra votare SUL Mes e votare PER il Mes. Mio Dio come sono caduta in basso sospirava Laura Antonelli, quando era bellissima. Questi invece sono pure brutti. Ma non avevano detto che pagavano 150.000 euro a testa se avessero tradito le loro promesse elettorali ?

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mar, 08/12/2020 - 14:14

Ribalto le parole della Boschi: il governo rischia? Io spero di sì, ma temo di no. Sekhmet.

Ritratto di .COVìPPìDì...

.COVìPPìDì...

Mar, 08/12/2020 - 14:16

TRANQUILLI una MANGIORANZA ini TaGlia si trova sempre

giottin

Mar, 08/12/2020 - 14:19

Perché non esce anche l'opposizione, magari mancherà il numero legale...

steluc

Mar, 08/12/2020 - 14:19

E questi cialtroni dovrebbero portarci fuori dalla più grave crisi sanitaria ed economica del dopoguerra? Tra L altro dopo avervici ficcato dentro con scelte colpevolmente disastrose. Non molleranno mai, e noi non siamo roba da forconi o gilet gialli

lorenzovan

Mar, 08/12/2020 - 14:28

scommettiamo che qualche manina azzurra..teleguidata dal Berluska... salvera' il governo ?? e "digiamocela tutta" nessuno vuole la castagna bollente prima del vaccino e della fine della pandemia..Come chiedre su una nave in un mare in tempesta a qualcuno di prendere il timone..col cavolo che lo trovate realmente ...

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Mar, 08/12/2020 - 14:34

In realtà se votano no al MES è ininfluente che siano espulsi dal movimento perché crollerà tutto. Al contrario, chi vota no potrebbe essere accolto nel nuovo che si creerà dopo, mentre gli altri torneranno a casa. È una specie di paradosso dei due prigionieri, chi agisce si salva.

SemprePiùBasito

Mar, 08/12/2020 - 14:35

Staremo a vedere se prendere una bottiglia di champagne o una gassosa.

maurizio-macold

Mar, 08/12/2020 - 14:44

Governare insieme al M5S e' quasi impossibile ed a mio avviso tanto vale lasciar cadere questo governo, fare la nuova legge elettorale e tornare al voto. E finalmente ci saremo levati dai piedi i grillini.

Ritratto di Iam2018

Iam2018

Mar, 08/12/2020 - 14:48

Arrivassero giusti giusti a 159 voti favorevoli sarebbe un bel problema per FI, quell'unico voto di Andrea Cangini saprebbe proprio di tradimento. In ogni caso sono convinto che i voti favorevoli saranno molti più del necessario visto che se crollasse il governo e si andasse ad elezioni molti dei cialtroni presenti in parlamento si ritroverebbero senza lavoro.

vocepopolare

Mar, 08/12/2020 - 14:49

cime finirà? lo sappiamo tutti come finirà ..e non illudiamoci: le baruffe chiozzotte finiranno appena qualcuno inviterà i soci a fare i conti, si, proprio i conti, i conti dello stipendio,dei gettoni di presenza nelle commissioni, dei benefit, delle auto blu, dei trattamenti sanitari, dei biglietti aerei , di tutti quei vantaggi che milioni di scervellati hanno regalato ad un' associazione di disoccupati in cerca del posto. E qualcuno vorrebbe che si mandasse in malora quel posto? e per quale ragione? Per salvare l'italia? salvare l'italia per spalancare le porte di nuovo alla disoccupazione? ma facciamo i seri.....

stefano.f

Mar, 08/12/2020 - 14:56

Non rischiano nulla.I 5 stelle portano a compimento quello che oggi si rivela essere il loro vero programma:illudere per anni una grande platea di elettori per poi tradirli una volta avute le poltrone su tutti i punti millantati nel loro programma. A 60 anni credevo di averle viste tutte ma a questo livello mai più pensavo. Un volta faccia a 360 gradi.

Ritratto di nabu-kudur-usur

nabu-kudur-usur

Mar, 08/12/2020 - 15:41

Tranquilli, non accadrà nulla! Ma dove lo trovano uno stipendio da 20.000 euro al mese lavorando poco o niente.Non dimenticate cha la maggioranza dei parlamentari scalda solo la poltrona e non produce niente. Poi, quelli di FI sanno già che con gli attuali sondaggi (7%?) moltissimi non saranno rieletti; per cui 2+2 = 20.000 euro/mese.

giottin

Mar, 08/12/2020 - 15:48

@stefano.f. Un voltafaccia a 360° ti fa ritornare esattamente dove eri prima.

Gere

Mar, 08/12/2020 - 16:53

Conte con i 5 stelle e il pd ha portato l'Italia alla catastrofe economica.

ItaliaSvegliati

Mar, 08/12/2020 - 16:53

Tranquilli ci sono già i banchetti con tarallucci e vino, non mollano le poltrone....

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 08/12/2020 - 17:16

C’è incertezza sull’esito delle iniziative politiche del governo a 2 colori? Vedremo, e poi sapremo se ridere o piangere. Dopo l’esito di tali iniziative, quelle ancora in ballo, sarà meglio ridere!

maurizio50

Mar, 08/12/2020 - 17:46

@lam2018. Concordo pienamente. Troppi dei lazzaroni di tutto il Parlamento non sarebbero in grado nemmeno di fare i badilanti. Quindi il disastro...continuerà!!!!!!