Berlusconi prepara la volata: "Sarò determinante per il No"

Il Cavaliere pronto a intensificare la presenza in tv per convincere gli indecisi. I contrari al ddl ancora avanti

Berlusconi si prepara al blitz finale contro Renzi e la sua riforma. Ad Arcore pare abbia già registrato altri video messaggi che verranno messi online nei prossimi giorni. Ma nelle ultime due settimane prima del voto del 4 dicembre il Cavaliere intensificherà la propria presenza in tv: «Andrò ovunque mi inviteranno - ha confidato ai suoi - E la mia presenza sarà determinante per la vittoria del No». Fino ad ora la corsa del leader di Forza Italia in campagna elettorale è stata da maratona ma tra una decina di giorni verrà inserito il turbo. E poi c'è la benedizione del tour delle 500: la carovana delle Fiat con il logo di Forza Italia sta girando l'Italia per fare proseliti per il No e per la «grande campagna di libertà. Sono fiero dei miei ragazzi», avrebbe detto il Cavaliere.

C'è ottimismo dalle parti di Arcore anche perché tutti i sondaggi, non soltanto quelli in mano all'ex premier, fotografano la medesima realtà: i Sì al ddl Boschi arrancano. Il coro dei maggiori istituti di rilevazione, che hanno sondato gli italiani negli ultimi giorni, è unanime. Si va da Eumetra-Monterosa che dà i No in testa con il 55,2% a Winpoll per Huffington Post che parla del 53%. Ma anche Istituto Tecnè (52,9%), Emg per La7 (52,1%), Demos per Repubblica (52%), Ipr Marketing (52%) e Index Research (51,8%) vedono la vittoria dei No. Interessante pure l'indagine che riguarda gli effetti del referendum per i cittadini. Tecnè e Ipr, per Porta a Porta, rilevano che per le maggioranza degli italiani il governo, in caso di sconfitta, dovrebbe dimettersi. Per Tecnè lo pensa il 57% dei cittadini, per Ipr il 59%. Insomma, sulla testa di Renzi si addensano molte nubi confermate dal fatto che il Pd cala nei sondaggi relativi alle intenzioni di voto.

La fetta degli indecisi è tuttavia ancora molto ampia e Berlusconi non dà la vittoria già per scontata. Sa che Renzi e il centrosinistra punteranno tutto sulla paura che un eventuale bocciatura alla riforma costituzionale possa innescare un periodo di turbolenza finanziaria. Una bufala, per gli azzurri. Se lo spread torna a farsi sentire non è certo per l'esito del referendum quanto perché il debito pubblico, invece di scendere, si alza ancora. Insomma, lo Stato continua a spendere più di quanto incassa. Ed è proprio su questo punto che Stefano Parisi ha deciso di puntare. In un'intervista al Giorno, infatti, attacca Padoan secondo cui i mercati fanno il tifo per il Sì: «Non è vero perché i mercati danno già per scontato che vince il No. È grave che Padoan tiri fuori questo argomento». Non solo: «Per questo motivo lunedì prossimo sarò a Londra per parlare con la comunità finanziaria». Lo spread sale? «Le elezioni americane creano turbolenza. E poi l'economia va malissimo e la legge di Stabilità aumenta il deficit e non crea occupazione». Tutti uniti per il No anche se le fibrillazioni tra qualche colonnello azzurro e Parisi permangono: «Se Parisi ha qualche idea buona da darci può venirci a trovare sabato prossimo a Firenze alla manifestazione del centrodestra o mandarcela per email», è l'ultimo graffio di Giovanni Toti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

mcm3

Mar, 08/11/2016 - 09:50

La vittoria del NO e' l'unica soluzione per pulire il paese dallo schifo che ancora siede sulle poltrone che contano.. Averte capito che se vince il NO, elezioni subito, ballottaggio PD - M5S ed il movimento stravince... Il Cav provera' a creare un nuovo Nazzareno ma questa volta non trovera' nessuno scemo pronto ad ascoltarlo e gli tocchera' scappare

Ritratto di ..allàAlmàr

..allàAlmàr

Mar, 08/11/2016 - 09:53

i contrari al ddl ancora avanti, lui nonostante

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 08/11/2016 - 10:32

Ma smettila di parlave al vento, speriamo in un bel si, così la pianti di frignare.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 08/11/2016 - 10:54

Cavaliere, se solamente cerca di associarsi alle ideologie di Renzi o di Alfano, perderà tutta la stima di coloro che sino ad ora l`hanno assecondata!!!

conviene

Mar, 08/11/2016 - 10:55

berlusconi incoronato statista dell'universo per acclamazione con Trump consigliere speciale per le serate

conviene

Mar, 08/11/2016 - 11:58

La volata gliela tira salvini e per non stravincere non pedala ma frena.Troppo grande. Santo ieri sopra il Padre eterno

antipifferaio

Mar, 08/11/2016 - 12:00

Orami non c'è tempo da perdere in chiacchiere. VOTARE NO, LEGGE ELETTORALE E ANDARE SPEDITI AD ELEZIONI. Berlusconi sa bene ormai che vincerà il NO ed è per questo che è più che deciso!! Sono sicuro che il NO è molto sopra al si a cui ormai credono solo gli "acquistati" per motivi economici e di casta. Nessuno, ragionadoci bene sopra, voterebbe si...infatti basta osservare in faccia sostenitori in TV per capire che non credono neppure loro a quel che dicono...

Ritratto di Turzo

Turzo

Mar, 08/11/2016 - 13:25

FREGNATE FREGNATE KOMURENZISTI ! ANCORA PER POCO E TRA MENO DI UN MESE... PEDALARE!!!!!!! io voto NO!

RG47

Mar, 08/11/2016 - 13:29

Errore gravissimo del Centro-destra votare NO. Votare SI per abbattere finalmente la “Costituzione più bella del mondo”, pilastro del patto catto-comunista che ha sostenuto l’egemonia della “cultura” di sinistra negli ultimi settant’anni.

Post

Mar, 08/11/2016 - 14:32

Chi vota NO in funzione anti-PD e anti-Renzi rimarrà molto deluso. Se vince il NO torneremo alla prima repubblica e alle larghe intese dove il PD, che è di gran lunga il principale partito moderato, diventerà il perno di ogni Governo che avremo per chissà quanti anni. Solo con il SI c'è speranza di avere un'alternanza di Governo.

ziobeppe1951

Mar, 08/11/2016 - 14:36

Conviene...certo che di minkiate ne spari tante, ma non ti vergogni? Non sei neanche spiritosa

ex d.c.

Mar, 08/11/2016 - 14:42

Contiamo di vederlo anche sulle reti nazionale. Bellissima l'intervista sulla 5, nemmeno menzionata da altri telegiornali

vittoriomazzucato

Mar, 08/11/2016 - 14:55

Sono Luca. Non credo che gli interventi sulle TV di Stato di SILVIO BERLUSCONI saranno molte, anzi. Consiglio SILVIO BERLUSCONI di battere le sue TV con interventi mirati su Rete 4 e su Canale 5. Sarà il PD che deciderà su RAI TV e avrà un occhio di riguardo per il suo "burattino" Renzi. GRAZIE

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 08/11/2016 - 16:14

Sig. "RG47", mi spiace dirglielo, ma lei col "Sì" non solo non abbatterà "finalmente la “Costituzione più bella del mondo”", ma si farà pure così male che maledirà per sempre quel 4 di dicembre p. v., se malauguratamente per l'Italia i "Sì" sopravanzeranno i "No".

Giorgio1952

Mar, 08/11/2016 - 16:51

"Sarò determinante per il No", sempre modesto il Cav! Comunque se tutti i sondaggi danno la vittoria ai No, non vedo di che cosa si debba preoccupare, anche Parisi che attacca Padoan secondo cui i mercati fanno il tifo per il Sì, ha detto “Non è vero perché i mercati danno già per scontato che vince il No”, si vede che Parisi ha delle entrature nella BCE o nel FMI e aggiunge che andrà “a Londra per parlare con la comunità finanziaria”, ma chi lo ascolta se anche Totti ha detto “Se Parisi ha qualche idea buona da darci può venirci a trovare sabato prossimo a Firenze alla manifestazione del centrodestra o mandarcela per email”!!!