Berlusconi: "Pronte proposte per sostenere l’economia"

Silvio Berlusconi rilancia, il suo è un invito al Paese: “Bisogna andare avanti”. Forza Italia, intanto, si stringe alle famiglie lombarde in difficoltà

Berlusconi: "Pronte proposte per sostenere l’economia"

Dopo giorni di paura ci si chiede se si possa, nonostante tutto, andare avanti. Quello di Silvio Berlusconi, presidente di Forza Italia, è proprio un invito a reagire. E, allo stesso tempo, a non farsi prendere dal panico. L’Italia non si ferma. “Lo Stato è oggi impegnato, attraverso tutte le sue articolazioni, in un grande sforzo per tutelare la salute pubblica, e, grazie anche alla dedizione ammirevole e all’impegno generoso del personale sanitario e di quello preposto alla tutela della sicurezza, abbiamo positive ragioni di ottimismo. Accanto ai problemi di carattere sanitario, che, come è stato ampiamente dimostrato non hanno dimensioni tali da giustificare il panico, l’Italia si troverà certamente a dover affrontare difficoltà economiche gravi e dolorose”.

Forza Italia, in soldoni, non ha paura. Ed è pronta a sostenere il Paese in queste ore di difficoltà. Il partito fondato da Berlusconi ha fornito al governo un contributo concreto di idee e proposte che hanno come obiettivo quello di preservare l’occupazione e di sostenere le aziende e i settori che saranno maggiormente colpiti a partire dal turismo, dal commercio, dall’agricoltura e dall’edilizia.

“La chiusura di imprese ed esercizi commerciali provocherebbe una perdita di consumi e di gettito Iva”, fa sapere Berlusconi. Non può essere sufficiente la sola sospensione dei pagamenti delle imposte e dei contributi previdenziali se non si mette in campo un progetto serio di sostegno e di accompagnamento delle aziende attraverso le prevedibili difficoltà.

“Ci batteremo anche a livello europeo perché l’Italia possa utilizzare tutti gli strumenti comunitari per sostenere l’economia, ivi compresa la richiesta di sospendere temporaneamente le regole Ue sul default e sul pagamento dei debiti che gravano sulle imprese”. Prioritario, secondo l’ex premier, è che il governo si impegni per affermare una immagine corretta dell’Italia e della sua grandezza nel mondo. Da questa immagine dipendono infatti turismo ed export, due settori indispensabili per l’economia italiana.

“Per quanto ci riguarda, noi continueremo a valutare gli accadimenti e a presentare al governo le nostre proposte di interventi concreti”. Solo poche ore fa Forza Italia aveva presentato delle proposte economiche contro la crisi. Il rischio recessione causato dall’emergenza coronavirus impone misure straordinarie: per questo gli azzurri hanno deciso di lanciare la proposta di inserire la Lombardia tra le regioni in cui è possibile istituire zone economiche speciali (Zes).

La richiesta al governo di avviare il procedimento per riconoscere l’intero territorio regionale come area depressa, a causa dell’evento straordinario del virus cinese, è stata formalizzata in una mozione urgente firmata dal consigliere regionale di Forza Italia, Gabriele Barucco, da discutere al Pirellone nel prossimo consiglio regionale. “Si tratta di un’iniziativa che i parlamentari lombardi sono pronti a promuovere e sostenere in Parlamento", annunciano Mariastella Gelmini, capogruppo azzurra alla Camera dei deputati, e Massimiliano Salini, eurodeputato e coordinatore di Forza Italia in Lombardia.

“La regione lombarda è il motore economico dell’Italia - spiega il consigliere Barucco - un’area fortemente propulsiva che da giorni è in gravi difficoltà. Molti stabilimenti sono fermi, investimenti e ordinativi sono destinati a calare”. Secondo Confcommercio sono a rischio, tra marzo e maggio, oltre 20 milioni di presenze turistiche con una riduzione di spesa di 2,65 miliardi. “Alla Lombardia serve pieno sostegno: salvare l’economia lombarda significa infatti salvare il Paese”.

Commenti

Grazie per il tuo commento