Berlusconi: "Pronto un piano per riunire i moderati"

Berlusconi: "C'è un piano, Salvini e Meloni d'accordo quasi su tutto". E sul voto: "Il Colle dirà no a elezioni anticipate"

Berlusconi: "Pronto un piano per riunire i moderati"

Il centrodestra unito? Un sogno che si concretizza. Almeno stando all'annuncio di Silvio Berlusconi che in un collegamento telefonico a Fatti e Misfatti su Tgcom24 ha rassicurato sul futuro della coalizione.

"Ho pronto un piano per unire i moderati, Meloni e Salvini sono d’accordo quasi su tutto", ha annunciato il leader di Forza Italia. Che torna ad attaccare il premier e le riforme costituzionali a ormai pochi giorni dal referendum del 4 dicembre: "L’unico risultato del governo di Matteo Renzi è avere aumentato il numero dei poveri", ha spiegato il Cavaliere, "Se vince il Sì, in nome di un presunto risparmio avremo rinunciato a parte della democrazia. Le riforme costituzionali vanno sempre condivise, così come la legge elettorale". Per questo, ribadisce Berlusconi, è indispensabile andare a votare e bocciare riforma e governo: "Chiedo a tutti gli italiani di andare alle urne perchè in questo referendum del 4 dicembre non ci sarà il quorum e l’astensionismo non aiuta il No", è l'appello dell'ex premier.

Poi, come ha già spiegato ieri, sarà necessario un tavolo per trovare un'intesa su un nuovo sistema elettorale, dal momento che "mai il presidente della Repubblica potrebbe consentire delle elezioni anticipate con questa legge elettorale". "Il rischio è trovarci Grillo e M5s al governo", ha detto Berlusconi, "Dobbiamo assolutamente trovare un modo condiviso per scrivere una nuova riforma della costituzione e una nuova legge elettorale. Per la legge elettorale noi crediamo che il sistema proporzionale sia il sistema migliore, perché bisogna arrivare a una maggioranza parlamentare che corrisponda all'effettiva maggioranza dei cittadini che hanno votato".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento