"La bestia" dei social di Salvini nei locali del sindacato Ugl

I locali si trovano in via delle Bottege Oscure a Roma, di fronte alla storica sede del Partico Comunista

Ormai è nota come "la Bestia". È la macchina da social di Matteo Salvini e della Lega, guidata da Luca Morisi: uno staff interamente dedicato alla comunicazione sui profili Facebook, Twitter e Instagram da milioni di utenti. La sua sede si trova in via delle Botteghe Oscure, a Roma, non lontano da quello che fu il palazzo storico del Partito Comunista. Niente di strano, ma non è tutto. I locali dove opera la Bestia salviniana sono infatti di proprietà della Fondazione Università di Roma La Sapienza e dati in dote (a 102mila euro l'anno) al sindacato Ugl.

L'Unione Generale del Lavoro è oggi guidata da Francesco Paolo Capone. Tra i suoi ex vicesegretari appare Claudio Durignon, ora sottosegretario al ministero del Lavoro e uomo in vista della compagine leghista di governo. Storicamente schierato a destra, il sindacato oggi avrebbe sposato la causa del Carroccio e del ministro dell'Interno leghista.

Il presunto legame tra Ugl e Lega, come riporta oggi Repubblica, è finito nel mirino di uno dei vicepresidenti dell'Ugl, Giancarlo Favoccia. In una lettera recapitata a Capone, chiede "spiegazioni sul come Tu abbia egstito e autorizzato l'allocazione al primo piano di un loro staff e se esiste eventualmente un contratto di sublocazione".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ROUTE66

Gio, 25/07/2019 - 15:20

NO è UN ESPROPRIO PROLETARIO STANNO Lì COME QUALCHE MIGLIAIO DI ALTRI ENTI OCCUPANO CASE E PALAZZI CON IL SILENZIO DI TUTTI